Due tempi da 30 minuti, la FIFA pensa alla rivoluzione
Sarebbero in fase di sperimentazione delle nuove regole che potrebbero trasformare il gioco del calcio
Redazione
Due tempi da 30 minuti, la FIFA pensa alla rivoluzione
Foto CdT/Gabriele Putzu

Due tempi da 30 minuti anziché 45, ma con il tempo che viene stoppato ogni volta che il gioco si ferma; sostituzioni illimitate; rimesse laterali battute coi piedi; rimesse e calci piazzati senza obbligo di passare la palla ad un compagno e giocatori obbligati ad abbandonare il gioco per 5 minuti in caso di cartellino giallo.

Queste in sostanza sono le cinque rivoluzionarie regole applicate ad un torneo giovanile olandese che la FIFA starebbe seguendo con attenzione. Il torneo si chiama Future Football Cup, e coinvolge le sezioni U19 di PSV Eindhoven, AZ Alkmaar, Bruges e Lipsia. Secondo la notizia pubblicata su TycSports e ripresa da altri portali sportivi tra cui Serie A News, dietro l’attuazione di queste regole ci sarebbe proprio l’incoraggiamento della FIFA, in cerca di innovazioni per rivoluzionare il gioco del calcio.

L’idea di base è quella di rendere il gioco più avvincente ed entusiasmante ed aumentare le occasione da gol. I due tempi ridotti a 30 minuti effettivi permetterebbero inoltre di ridurre l’annosa questione dei tempi di recupero. Se il riscontro sarà buono, la FIFA potrebbe anche decidere di inserire una o più regole nel regolamento ufficiale dello sport.

  • 1