Canottaggio
“D’Inverno sul Po”: oltre 4000 atleti all’assalto di Torino
Americo Bottani
15 giorni fa
L'evento remiero tra i più apprezzati della stagione torna per il 41esimo anno consecutivo. Nutrita la flotta ticinese.

Per il 41° anno consecutivo questo fine settimana torna la classica di gran fondo “D’Inverno sul Po”, evento remiero tra i più apprezzati della stagione organizzati sul Po dalla Società Canottieri Esperia in collaborazione con il Comitato regionale Piemonte, della Federremiera italiana e di alcuni sodalizi della città della Mole. Sono annunciati più di 4000 atleti ed atlete in rappresentanza di 114 società. Nutrita la flotta ticinese, soprattutto nella giornata conclusiva, comprendente tutti gli atleti facenti parte dei “quadri” della nazionale rossocrociata. Per tutti loro sarà l’occasione per saggiare le proprie forze in vista della ripresa delle ostilità sulle distanze regolamentari. La stagione – a livello nazionale – debutterà il prossimo 7 aprile con la Lake Lugano Rowing.

Impressionante anche la partecipazione dall’estero, con più di 130 barche in gara provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Principato di Monaco, Romania, Slovenia, Spagna, Svizzera e addirittura dal Canada. Particolare attesa per la presenza della Romania, che schiererà in toto l’otto femminile iridato 2023, quello maschile vicecampione europeo lo scorso anno, e altri elementi medagliati ai Giochi Olimpici di Tokyo e alle ultime due edizioni di Mondiali ed Europei assoluti.

L’evento, ormai un must del panorama sportivo torinese vedrà sfilare lungo lo spettacolare percorso che, a seconda delle categorie, varierà tra i 1000 e i 5000 metri di lunghezza – la distanza regina – con partenza a monte della passerella Turin Marathon ed arrivo presso la società organizzatrice. La regata sarà preceduta da una prova riservata agli Special Olympics.