Canottaggio: Pronostici rispettati ai Campionati ticinesi indoors
Alle gare hanno partecipato 152 atleti
di Americo Bottani
Canottaggio: Pronostici rispettati ai Campionati ticinesi indoors
Foto Elisabetta Walser

Ben 152 atleti, suddivisi nelle categorie open, U19, U17, U15, U13 e master, maschile e femminile, hanno dato vita all’edizione 2021 dei Campionati ticinesi indoors perfettamente organizzati dalla Società Canottieri Locarno con il patrocinio della Federemiera cantonale. Un numero impressionante e che conferma il buon momento del movimento remiero cantonale, già evidenziato nei recenti Campionati nazionali. La rassegna remiera si è svolta in forma decentralizzata in ossequio alle vigenti disposizioni igienico-sanitarie.

La speciale classifica per società vede al primo posto il Club Canottieri Lugano, al via con 51 atleti, con 132 punti, grazie a 3 medaglie d’oro, 6 d‘argento e 4 di bronzo. Seguono, nell’ordine, Locarno con 92 punti, SCCM (59), Ceresio (49) e Audax Paradiso (22).

Nella categoria open, il pronostico ha rispettato le aspettative della vigilia. In campo femminile, Olivia Negrinotti ha bissato il successo ottenuto sette giorni or sono ai “nazionali”. L’esponente della Ceresio si è imposta con un crono di 7’12”4. Con lei sul podio troviamo Chiara Cantoni (argento) e Siria Rivera (bronzo) del Club Canottieri Lugano. Successo ceresiano anche in campo maschile, grazie a Luis Schulte. 6’10”4 il tempo fatto segnare dal pupillo di Livio La Padula.

Negli U19, nessun problema per il luganese Leonardo Salerno che ha così confermato il suo eccezionale stato di forma evidenziato una settimana fa in occasione degli Swiss Indoors. In campo femminile ai primi due posti troviamo le luganesi Vittoria Calabrese (oro) e Giorgia Pagnamenta (argento).

Negli U17 netto dominio della Canottieri Locarno. In campo femminile il titolo è andato a Beatrice Ravini Peverelli (medaglia d’argento agli “svizzeri”), mentre che nei ragazzi sul gradino più alto del podio troviamo Joël Pellegrini.

Negli U15, Soley Rusca (Lugano) ha bissato il successo ottenuto ai “nazionali”. 3’46”4 il tempo fatto segnare sui 1000 metri “simulati” il che fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Nei ragazzi il titolo è andato a Joel Antonietti della SCCM. È malcantonese anche il vincitore nella categoria U13 maschile: Leonardo Caldelari. Fra le ragazze – e questa è una lieta sorpresa – il successo è arriso a Olivia Huber dell’Audax Paradiso, frutto dell’ottimo lavoro svolto in questi ultimi mesi da Augusto Zenoni, ex storico allenatore del sodalizio remieri sopracenerino. Tony Ellis (Locarno) in campo maschile e Susanna Regli (Audax Paradiso) in quello femminile si sono imposti nella categoria master.

  • 1