Yakin conta sulle ambizioni ticinesi
Fra una settimana la Nazionale sarà a Lugano per prepararsi all’incontro del 12 novembre con l’Italia. Il neoallenatore spera che l’attesa a Sud delle Alpi nei confronti di questa partita possa “caricare” i suoi
di Redazione
Yakin conta sulle ambizioni ticinesi
© CdT/ Chiara Zocchetti

Di nuovo contro l’Italia, di nuovo all’Olimpico di Roma: il 12 novembre, la Nazionale scenderà in campo contro gli Azzurri per aggiudicarsi un biglietto per i Mondiali del 2022 in Qatar. La sfida è importante: per prepararsi al meglio, fra una settimana Xhaka & Co. verranno a Lugano.

Si fa affidamento sull’affetto dei ticinesi
Inutile ricordare quanto questa partita sia sentita alle nostre latitudini. Ne è consapevole anche il neoallenatore della Nazionale Murat Yakin, che ha rilasciato un’intervista a La Domenica. “Credo che sia la soluzione migliore”, ha affermato Yakin al settimanale, riferendosi alla scelta di ritirarsi in preparazione a Lugano. Per l’allenatore, la speranza è che “le ambizioni ticinesi, quando si parla di derby con l’Italia, possano invadere anche la mia squadra in occasione degli allenamenti a porte aperte che terremo a Cornaredo”. A questo proposito, Yakin ricorda l’affetto dei tifosi a Ginevra e Losanna, che “ha contribuito ad alimentare un’euforia generale” che è sfociata nelle vittorie contro Lituania e Irlanda del Nord.

  • 1