Lugano, la vittoria sfuma nel recupero
I ticinesi passano in vantaggio grazie a un’autorete del GC, ma subiscono il gol del pareggio in zona Cesarini
di Thomas Schürch
Lugano, la vittoria sfuma nel recupero
© CdT/Gabriele Putzu

È un pareggio che sa di beffa quello colto dal Lugano a Cornaredo contro il Grasshopper. Avanti fino al 91esimo, i bianconeri prima incassano il gol dell’1-1, e successivamente falliscono un calcio di rigore con Custodio.

Partita bloccata
Nel corso della prima frazione gli zurighesi si fanno preferire dal punto di vista del possesso palla, ma le occasioni da gol scarseggiano da entrambe le parti. L’opportunità più interessante per gli ospiti capita a ridosso della pausa, con i tentativi in rapida successione di Herc e Schmid neutralizzati da Osigwe. Le due squadre vanno così all’intervallo sul parziale di 0-0.

Regalo del GC
In avvio di ripresa il Lugano si rende pericoloso con Amoura, che non inquadra la porta avversaria da buona posizione. Sulla successiva ripresa del gioco, la retroguardia del Grasshopper confeziona un clamoroso autogol: Diani effettua un retropassaggio avventato nello specchio della porta e Margreitter, malgrado l’intervento disperato in scivolata, non riesce a impedire che la sfera termini in rete.

Un pazzo finale
Al 60esimo Croci-Torti, al suo «esordio» da allenatore ufficiale, effettua quindi i primi cambi e inserisce Youri e Bottani al posto di Ziegler e Amoura. Sul fronte opposto Contini opera invece una tripla sostituzione e getta nella mischia contemporaneamente Hoxha, Abrashi e Momoh. Nella restante mezz’ora di gioco le cavallette prendono in mano le redini del gioco, mentre i padroni di casa si affidano alle ripartenze. E quando sembra che la partita non abbia ormai più nulla da dire, ecco servito un pirotecnico finale: Margreitter sigla il punto del pareggio al 91esimo con un’incornata vincente, mentre al 95’ i bianconeri beneficiano di un calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Custodio, il cui tiro termina però a lato. La sfida termina dunque sull’1-1.

Da segnalare il debutto, tra le fila del Lugano, di Amoura e Belhadji.

Tabellino:

FC Lugano-Grasshopper Club Zurigo 1-1 (0-0)
Reti:
50’ Margreitter (aut); 91’ Margreitter
Arbitro:
Dudic
Lugano (5-4-1): Osigwe; Lavanchy, Hajrizi, Daprelà, Ziegler (60’ Youri), Facchinetti; Custodio, Sabbatini (C), Guidotti (85’ Belhadji), Amoura (60’ Bottani); Abubakar (66’ Lungoyi); Allenatore: Croci-Torti
Grasshopper (3-4-1-2): Moreira; Arigoni (69’ Lenjani), Margreitter (C), Loosli; Bolla, Diani (64’ Abrashi), Herc, Schmid; Kawabe (76’ Pusic); Sene (65’ Momoh), Campana (64’ Hoxha); Allenatore: Contini
Note: Cornaredo, 2’136 spettatori. Ammoniti: 80’ Abrashi, 94’ Custodio, 95’ Schmid

Gli altri risultati della 7a giornata
Zurigo-Servette 2-2
Losanna-Young Boys 1-6
San Gallo-Basilea 0-2
Sion-Lucerna 1-1

Classifica Super League:
1. Basilea 7/15; 2. Zurigo 7/14; 3. Young Boys 6/11; 4. Servette 7/11; 5. Sion 7/9; 6. Lugano 6/8; 7. Grasshoppers 7/7; 8. San Gallo 7/6; 9. Lucerna 7/4; 10. Losanna 7/3

  • 1