L’Italia è la prima finalista di Euro 2020
I rigori premiano gli azzurri, che superano la Spagna nel ‘derby’ latino
di Thomas Schürch
L’Italia è la prima finalista di Euro 2020
Foto Shutterstock

L’Italia è in finale. Gli uomini di Mancini si impongono ai rigori contro la Spagna e accedono all’atto conclusivo di Euro 2020.

Persiste lo 0-0
La Spagna prende in mano le redini del gioco e si fa vedere per la prima volta in avanti al dodicesimo, quando Pedri pesca Oyarzabal nell’area di rigore italiana; l’attaccante della Real Sociedad sbaglia però il controllo e l’occasione sfuma. Gli uomini di Mancini provano a scuotersi e si costruiscono un’interessante occasione al 20esimo, ma né Immobile né Barella riescono a calciare in porta. Gli spagnoli ricominciano allora con il loro giro palla e Olmo chiama all’intervento Donnarumma. L’ultimo guizzo della prima frazione lo propongono comunque gli azzurri, con Emerson Palmieri che colpisce la traversa. Le due compagini vanno dunque all’intervallo sul parziale di 0-0.

Morata risponde a Chiesa
In avvio di ripresa entrambe le squadre propongono degli spunti offensivi; Busquets calcia alto da fuori area, mentre sul fronte opposto Simon è costretto a intervenire per neutralizzare un tentativo di Chiesa. Ed è proprio Chiesa a sbloccare il parziale al 60esimo: l’attaccante della Juventus finalizza una ripartenza avviata da Donnarumma superando Simon con un tiro a giro nell’angolo più lontano. La reazione iberica è immediata, ma Oyarzabal non riesce a impattare di testa da ottima posizione. Gli italiani, dal canto loro, si affidano alle ripartenze e ci provano con Berardi. Ci pensa quindi il neoentrato Morata, servito da Olmo, a siglare il punto del pareggio al minuto 80’. L’1-1 resiste poi fino al 90esimo e le due squadre vanno ai supplementari.

L’Italia si impone ai rigori
Nel corso del primo tempo supplementare la Spagna si fa preferire e si costruisce due buone opportunità, una su calcio di punizione e una con Llorente, la cui conclusione viene respinta da Bonucci. Nel secondo extratime regna invece l’equilibrio e al 120’ il risultato è ancora bloccato sull’1-1. La sfida prosegue così ai calci di rigore. E i tiri dal dischetto premiano l’Italia, a segno con quattro tiratori a fronte di due sole realizzazioni iberiche.

Rigori:
Errore di Locatelli!/ Errore di Olmo!/ Gol di Belotti!/ Gol di Moreno!/ Gol di Bonucci!/ Gol di Alcantara!/ Gol di Bernardeschi!/ Errore di Morata!/ Gol di Jorginho!

Tabellino:

Italia-Spagna 4-2 dr (1-1)
Reti:
60’ Chiesa; 80’ Morata
Arbitro:
Brych
Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini (C), Emerson (73’ Toloi); Jorginho, Barella (85’ Locatelli), Verratti (73’ Pessina); Chiesa (107’ Bernardeschi), Immobile (61’ Berardi), Insigne (85’ Belotti); Allenatore: Mancini
Spagna (4-3-3): Simon; Azpilicueta (85’ M. Llorente), Garcia (109’ P. Torres), Laporte, Alba; Busquets (C) (106’ Thiago), Koke (70 Rodri), Pedri; F. Torres (61’ Morata), Oyarzabal (70’ Moreno), Olmo; Allenatore: Luis Enrique
Note: Wembley, 60’000 spettatori. Ammoniti: 51’ Busquets, 97’ Toloi, 118’ Bonucci

  • 1