Il Vaduz ferma il Lugano
Nell’incontro casalingo con il fanalino di coda, i bianconeri non vanno oltre l’1-1
di Thomas Schürch
Il Vaduz ferma il Lugano
© CdT/Gabriele Putzu

Termina 1-1 la sfida tra Lugano e Vaduz valida per il 18esimo turno di Super League. Gerndt risponde al vantaggio iniziale degli ospiti firmato da Schmied, e con il punto odierno i bianconeri raggiungono lo Zurigo al terzo posto.

Doccia gelata e successiva reazione
Trascorrono appena due minuti dall’inizio dell’incontro e il Vaduz passa in vantaggio grazie a Schmied, che dal centro dell’area di rigore supera Baumann con un tocco di sinistro. Il Lugano fatica a rendersi pericoloso, ma al primo tiro in porta gli uomini di Jacobacci agguantano comunque il pareggio: Lungoyi ha lo spazio per calibrare il traversone, Gerndt si avventa sul pallone e lo spedisce in rete con un colpo di testa. Il primo tempo non offre ulteriori emozioni e le due squadre vanno all’intervallo sull’1-1.

Ripresa senza reti
In avvio di ripresa ci provano Dorn da una parte e Sabbatini dall’altra. Sono quindi i ticinesi a costruirsi l’occasione migliore al sessantaseiesimo, quando Abubakar va a colpire il palo. Tocca poi al neoentrato Bottani rendersi pericoloso con una deviazione aerea. I bianconeri sono costretti a giocare con l’uomo in meno gli ultimi dieci minuti a seguito del cartellino rosso rimediato da Lovric per doppia ammonizione, ma il risultato non cambia più e la sfida termina 1-1.

Tabellino:

FC Lugano-FC Vaduz 1-1 (1-1)
Reti:
2’ Schmied; 23’ Gerndt
Arbitro:
Cibelli
Lugano (4-1-2-3):
Baumann; Lavanchy, Kecskés, Daprelà, Facchinetti; Covilo; Lovric, Sabbatini (C) (84’ Custodio); Lungoyi (46’ Bottani), Abubakar, Gerndt (61’ Ardaiz); Allenatore: Jacobacci
Vaduz (5-4-1): Buchel (C); Dorn, Schmied, Schmid, Simani, Obexer; Gasser, Gajic, Lüchinger (57’ Prokopic), Di Giusto (57’ Cicek); Sutter (68’ Coulibaly); Allenatore: Frick
Ammoniti: 34’ Lovric, 35’ Simani, 45’ Sabbatini. Espulso: 80’ Lovric

  • 1