La guerra infinita
Nuova puntata di Matrioska in onda questa sera su Teleticino a partire dalle 19:30 dedicata al conflitto israelo-palestinese
Redazione
La guerra infinita
Foto Shutterstock

Proprio come un vulcano inattivo, quella tra Israele e Palestina, sembrava ormai una guerra addormentata, forse addirittura spenta. Invece da qualche giorno il conflitto israelo-palestinese si è improvvisamente risvegliato, tornando ad eruttare tutta la violenza degli scontri conosciuta nei decenni passati, tra i razzi di Hamas e i bombardamenti dell’esercito israeliano. E così, ancora una volta, lo scontro in Medioriente è tornato al centro del dibattito internazionale.

Un conflitto che, come sempre, si fonda sull’accusa reciproca di chi lo ha innescato per primo. I palestinesi denunciano gli sfratti selvaggi a Gerusalemme est, mentre gli israeliani puntano il dito contro l’offensiva missilistica di Hamas. E come sempre il conflitto si intreccia con strategie interne e internazionali, con i principali attori che giocano la partita nelle retrovie. La Turchia di Erdogan, gli Stati Uniti di Biden, l’Arabia Saudita e l’Iran degli Ayatollah, con cui la nuova amministrazione americana intende riavviare i negoziati sul nucleare (iniziativa che Israele vede con il fumo negli occhi). La solita grande partita di geopolitica che si gioca sulla pelle delle vittime.

“Cui prodest?” è quindi domanda che bisogna sempre porsi per leggere, sia sul piano interno che internazionale, questo nuovo capitolo del conflitto. E la seconda domanda riguarda le conseguenze che potrebbe portarsi in dote un’escalation, sia sul piano bellico che su quello del terrorismo.

Intanto, anche in Occidente, il conflitto tra Israele e Palestina ha riacceso l’indignazione, e qualche volta il tifo, di chi da decenni parteggia per l’una o per l’altra parte. In tutta Europa si sono registrate manifestazioni contro la guerra. E proprio oggi, alle ore 18.00, l’MPS ha organizzato a Bellinzona un presidio di solidarietà al motto di : “Basta con l’occupazione militare e civile; diritto all’autodeterminazione; diritto al ritorno per il popolo palestinese”.

“La guerra infinita” è il titolo della puntata di Matrioska in onda questa sera su TeleTicino, a partire dalle 19.30. Ospiti di Marco Bazzi saranno i giornalisti Aldo Sofia, Stefano Piazza e Fiamma Nirenstein. Con loro ci saranno l’avvocato ed esponente del Movimento per il socialismo Martino Colombo e il politologo, nonché membro del Consiglio di difesa del Pentagono, Edward Luttwak.

Appuntamento dunque per questa sera alle 19.30 su TeleTicino.

  • 1