Hockey in tivù: un inizio non per tutti
Nonostante l’accordo raggiunto tra Swisscom e Upc per lo scambio dei pacchetti sportivi, la piattaforme non sono pronte dal punto di vista tecnico
di gm/fsu
Hockey in tivù: un inizio non per tutti
Foto CdT/Gabriele Putzu

Giovedì 1° ottobre alle 19:45 scatta la stagione di hockey, l’Ambrì è di scena a Berna e il Lugano ospita lo Zurigo. Due big match per la prima giornata, ma i clienti di Swisscom Tv (che da qualche giorno si chiama Blue Tv) non potranno vederli. Questo nonostante l’accordo tra Swisscom e Upc, annunciato durante l’estate, che prevede la possibilità per i clienti di acquistare anche i pacchetti sportivi della concorrenza. I clienti di Blue Tv dovrebbero poter acquistare il campionato di hockey e quelli di Upc quello di calcio. Ma per questioni tecniche il calcio (il cui campionato è iniziato da due settimane) è visibile solo su da Swisscom, mentre l’hockey per ora solo su Upc.

“Stiamo lavorando intensamente”

“Sia da parte nostra che da parte di Upc, il tutto richiede un’adeguata preparazione tecnica”, ha spiegato a Radio3i la portavoce di Swisscom Ivana Sambo. “Sia noi che Upc stiamo lavorando intensamente per integrare i relativi contenuti e metterli a disposizione dei nostri clienti più in fretta possibile. A luglio avevamo anticipato che non sarebbe stato prima dell’autunno”.

“Nelle prossime settimane”

E pensare che c’è chi è tornato a Swisscom proprio per la rinnovata possibilità di seguire l’hockey. “Ringrazio i nostri clienti che sono tornati a Swisscom”, commenta Sambo, “chiedo solo di avere un po’ di pazienza”. Una data non è ancora definita. “Il problema nell’annunciare una data e che se non si riesce a mantenerla uno ci rimane anche male. Comunque possiamo dire nelle prossime settimane”. Difficile dire, però, se sarà entro metà ottobre o inizio novembre.

  • 1