Dalcol e i duelli sui permessi e sull’esercito
Il direttore di TeleTicino al centro della prima parte della trasmissione “Detto tra noi XL”. Segue il dibattito sul caso permessi, con Natalia Ferrara (PLR) e Sabrina Aldi (Lega), e sull’innalzamento del budget dell’esercito, con Maurizio Agustoni (PPD) e Matteo Pronzini (MPS)
Redazione
Dalcol e i duelli sui permessi e sull’esercito

Il caso cova da tempo sotto la cenere della politica cantonale. Parliamo delle procedure adottate dal Dipartimento delle istituzioni di Norman Gobbi per il rilascio o il rinnovo dei permessi degli stranieri. Controlli spropositati e rifiuti o revoche per questioni minori: questa l’accusa mossa al DI. Una prassi nel frattempo modificata e adattata all’evoluzione della giurisprudenza, secondo Gobbi, che tuttavia ha sempre rivendicato sia l’agire legale del suo Dipartimento, sia l’impostazione politica che aveva portato a interpretare la legge in senso severo e restrittivo. Ma a una parte del Parlamento, l’area di centrosinistra, queste spiegazioni non bastano. Alcuni deputati mirano a verificare se l’agire del DI sia stato conforme alle leggi, senza abusi arbitrari. Per questo è stato ipotizzato l’avvio di un audit esterno. Un’ipotesi che Gobbi ha “bollato” come una vendetta politica per un altro audit, quello contro l’ex funzionario del DSS. A confrontarsi su questo spinoso tema, nella seconda parte di Detto tra noi XL in onda questa sera a partire dalle 19.30 su TeleTicino, saranno la deputata del PLR Natalia Ferrara e quella della Lega Sabrina Aldi. Le due Gran Consigliere dibatteranno anche di un tema di stretta attualità che vede i due partiti su fronti opposti, ovvero la riduzione delle imposte di circolazione.

Nella terza parte del programma spazio a un altro tema caldo: l’esercito. Negli scorsi giorni il Consiglio Nazionale ha approvato una mozione che chiede di alzare progressivamente il budget delle forze armate, portandolo da poco più di cinque miliardi di franchi all’anno a sette miliardi entro il 2030. Una decisione contro la quale l’MPS, insieme agli altri partiti della sinistra, ha organizzato un sit-in di protesta a Bellinzona. Il tutto avviene nella cornice internazionale della guerra tra Russia e Ucraina, che ha rilanciato in ogni Paese europeo il dibattito sul ruolo dell’esercito e dei rapporti con la NATO. E all’interno di questo quadro sta montando un’altra polemica. Il Consiglio Federale si è infatti detto favorevole ad acquistare i nuovi caccia F35 prima della scadenza dell’offerta da 6,1 miliardi (31 marzo 2023). Il problema è che contro tale acquisto è stata lanciata un’iniziativa popolare, non ancora depositata, che dovrebbe chiamare il popolo alle urne nel 2024, a offerta già scaduta. Un bel pasticcio democratico. A confrontarsi su questi temi saranno il capogruppo del PPD Maurizio Agustoni e il deputato dell’MPS Matteo Pronzini.

Ad aprire la trasmissione, come di consueto, una conversazione informale. Protagonista della puntata di questa sera sarà il direttore di TeleTicino Sacha Dalcol, che si racconterà tra pubblico e privato.

Appuntamento dunque per questa sera alle 19.30 su TeleTicino.

  • 1