Addio a Carl Reiner, leggenda della commedia Usa
Famoso per il The Dick Van Dyke Show, Reiner in anni più recenti ha recitato in Due uomini e mezzo e in Ocean’s Eleven
Redazione
Addio a Carl Reiner, leggenda della commedia Usa
Foto Shutterstock

Alto, pelato e con una faccia sempre piena di entusiasmo. A 98 anni se ne è andato uno degli uomini più ammirati ed amati dello show business: Carl Reiner è morto nella sua casa di Beverly Hills, a Los Angeles, per cause naturali. Classe 1922, originario del Bronx a New York è stato attore, comico, sceneggiatore, produttore televisivo, regista, commediografo e scrittore. Una carriera eclettica che in circa settant’anni lo ha portato a vincere la cifra record di nove Emmy (gli Oscar della televisione) tre dei quali per The Dick Van Dyke Show. La sitcom andata in onda dal 1961 al 1966, considerata uno dei maggiori successi della storia delle televisione, fu infatti una sua creatura.

Incentrata sulle vicende di Rob Petrie, sceneggiatore di uno show televisivo prodotto a Manhattan e interpretata da Dick Van Dyke e Mary Tyler Moore, la serie era in realtà basata sulla vita di Reiner come commediografo. “The Van Dyke show - disse Reiner - è probabilmente il mio risultato più emozionante, perché è stato molto, ma molto personale. Parlava di me e di mia moglie (la cantante e attrice Estelle Lebold Reiner) e della nostra vita a New Rochelle mentre lavoravo al Sid Caesar show”. Padre del regista Rob Reiner, l’attore e regista ebbe anche un brillante sodalizio artistico con Mel Brooks: indimenticabile ‘The 2000-Year-Old Man’ (1975), film per la tv su un reporter che intervista un uomo di duemila anni sulla vita.

Reiner credeva nel contagio della risata anche quando era egli stesso ad essere preso in giro. “Far ridere le persone con te mentre ridi di te stesso - sosteneva - è una cosa buona da fare. Puoi essere lo scemo della situazione, ma sei lo scemo responsabile”. Nato in una famiglia modesta, Reiner voleva far l’attore sin da bambino. Da ragazzino timido la spinta arrivò dopo che il fratello lo convinse ad iscriversi ad un corso di recitazione. Inizialmente ebbe ruoli da attore serio, ma ben presto si rese conto che la recitazione drammatica non faceva al suo caso. La svolta arrivò durante gli anni nell’esercito, quando fu assegnato ad un plotone di intrattenimento e finì per fare il comico.

Anche dopo la guerra lavorò regolarmente come comico finché non approdò a Broadway. Negli anni ‘50 si unì a Sid Caesar e al suo Your Show of Shows, un varietà trasmesso con cadenza settimanale negli Stati Uniti. Dagli anni ‘90 tornò a recitare ed ebbe ruoli in serie tv come Two and a Half Men, (Due uomini e mezzo) Frazier, Mad About You (Innamorati pazzi) o in film come la serie di Ocean’s Eleven, Merry Madagascar (Buon Natale, Madagascar!) e Un amore di testimone.

  • 1