Più di 500mila sportivi digitali in Svizzera
Secondo uno studio il 41% degli intervistati considera gli “eSports” un’attività sportiva. La crescita sta avvenendo indipendentemente dalla crisi pandemica
Redazione
Più di 500mila sportivi digitali in Svizzera

In Svizzera sono più di mezzo milione le persone che si dedicano ai giochi digitali, i cosiddetti “eSports”. Secondo uno studio, il 41% degli intervistati li considera un’attività sportiva. E il 45% dei ragazzi tra i 16 e i 29 anni vorrebbe vedere gli eSports promossi nei club. La comunità dei giocatori digitali è chiaramente in crescita: un sondaggio pubblicato oggi dall’Alta scuola di scienze applicati di Zurigo (ZHAW) ha rivelato che il 43% degli intervistati sa bene cosa si intende con eSport. Al sondaggio hanno preso parte 1000 persone fra i 16 ed i 74 anni d’età in tutta la Svizzera, scrive la ZHAW in una nota.

Da esso emerge che circa 566’000 persone in Svizzera si descrivono come appassionati di eSports e circa 110’000 persone guadagnano soldi con i giochi digitali. Negli ultimi due anni, i giocatori sono così cresciuti del 75% e il numero di chi guadagna soldi del 150%.

La crescita sta avvenendo indipendentemente dalla crisi pandemica e può essere considerata sostenibile, scrivono gli autori del sondaggio. La rilevanza degli eSports aumenta anche dal punto di vista finanziario, con il mercato mondiale che quest’anno dovrebbe superare la soglia di 1 miliardo di franchi svizzeri di entrate. “Lo studio mostra un piacevole sviluppo”, afferma citato nella nota Jon Baumann, presidente della Swiss Esports Federation. “La Federazione sta notando questa tendenza” e - aggiunge Baumann - “siamo fiduciosi che non si tratta solo di una montatura e che il boom continuerà”.

Il genere di giochi più popolare è quello dei cosiddetti MOBA (multiplayer online battle arena), ossia videogiochi strategici in tempo reale che vedono due squadre competere l’una contro l’altra su una mappa simile a un’arena. Lo studio rileva inoltre che il 68% degli appassionati di eSports segue regolarmente giochi e tornei sulle piattaforme di streaming come Twitch e YouTube. Questa quota è più che raddoppiata rispetto al 2019 (32%).

I giocatori e le giocatrici di eSports spendono più di 500 franchi all’anno per l’acquisto di hardware, giochi, ma anche articoli di merchandising. Il 18,6% degli intervistati segue determinati streamer e le aziende vengono principalmente notate all’interno degli stream o come sponsor di eventi dal vivo.

  • 1