Curiosità
Sconfinò a Yellowstone, Pierce Brosnan si dichiara colpevole
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
un mese fa
L'attore di James Bond, alla fine dello scorso anno, era in visita privata al parco nazionale di Yellowstone, ma non rispettando i segnali di divieto, si era avventurato in una zona off limits, un'area termale a Mammoth Terraces, vicino al confine tra Wyoming e Montana.

Un comportamento poco disciplinato è costato a Pierce Brosnan una multa da 1'500 dollari. Lo riferiscono i media americani. L'attore di James Bond, alla fine dello scorso anno, era in visita privata al parco nazionale di Yellowstone, ma non rispettando i segnali di divieto, si era avventurato in una zona off limits, un'area termale a Mammoth Terraces, vicino al confine tra Wyoming e Montana.

Da non colpevole a colpevole

Chiamato in tribunale all'inizio dell'anno, Brosnan si era dichiarato non colpevole. All'ultima apparizione in aula, questa volta da remoto, ha ammesso invece la sua colpevolezza e un giudice lo ha condannato al pagamento appunto di 1500 dollari. Il parco di Yellowstone è pieno di sorgenti termali e geyser, ma può essere pericoloso avventurarsi in alcune zone perché si possono rischiare ustioni serie. Per chi trasgredisce le regole sono previste multe salate, la messa al bando dal parco e nei casi più gravi persino l'arresto. Dopo l'ammissione di colpa, l'attore ha usato i social media per scusarsi del suo comportamento. Ha ribadito di essere un ambientalista e di rispettare e amare la natura.