Long Covid, colpito oltre un quarto dei malati
Lo indica uno studio condotto dall’Università della California. Molti dei malati sono totalmente asintomatici all’inizio dell’infezione, ciò che rende difficile prevedere una malattia prolungata
di Keystone-ats-ls
Long Covid, colpito oltre un quarto dei malati

Oltre un quarto dei malati di Covid verrebbe colpito dal cosiddetto Long Covid, i cui sintomi perdurano oltre 61 giorni dal contagio. Molti di questi infettati erano totalmente asintomatici all’inizio dell’infezione. Ciò renderebbe ancora più difficile capire e prevedere chi tra i pazienti andrà incontro ad una malattia prolungata. Le stime provengono da un nuovo studio condotto all’Università della California, anticipato online ma non ancora riveduto per la pubblicazione.

I dati emersi dall’analisi dei registri dello Stato su più di 1400 persone che erano risultate positive al coronavirus dicono che il 27% di questi pazienti ha finito per soffrire di malesseri di lungo termine di varia entità. Di cui, il 32% non aveva avuto alcun sintomo almeno per i primi 10 giorni seguenti al contagio. Lo studio è il primo ad indagare esclusivamente pazienti contagiati ma che non erano mai stati ospedalizzati per il Covid ed appare sul sito MedRxiv.

Tra i sintomi di lunga durata più frequenti figurano: mal di schiena, fatica, insonnia, problemi grastrointestinali, tachicardia, mal di testa. Tutte le fasce di popolazione sembrano poter soffrire di Covid lungo, inclusi i bambini. David Putrino, direttore del centro di riabilitazione del Mount Sinai Health System di New York ha reso noto che una tendenza simile è stata osservata a New York.

  • 1