Curiosità
Ricercatrice svizzera trova un raro meteorite in Antartide
© ETH Zürich
© ETH Zürich
21 giorni fa
La pietra pesa 7,6 kg e una volta scongelata, sarà datata con precisione. "L'Antartide è particolarmente adatto perché i meteoriti neri sono facilmente visibili sulla neve bianca", spiega la ricercatrice.

Un meteorite di dimensioni eccezionalmente grandi è stato scoperto in Antartide da una ricercatrice dell'ETH di Zurigo in collaborazione con scienziati belgi e statunitensi. La pietra di 7,6 chilogrammi è di grande importanza per la ricerca. "Trovare un meteorite più grande di un pugno è un fatto straordinario", ha detto a Keystone-ATS Maria Schönbächler, ricercatrice del Dipartimento scienze della terra al Politecnico federale di Zurigo (ETH). La maggior parte di quelli trovati pesa infatti solo 20 grammi. "I meteoriti sono utilizzati per lo studio dell'evoluzione dei pianeti", ha detto Schönbächler. Il numero di meteoriti disponibili per la ricerca è estremamente limitato. In Svizzera dal 2018 ne sono stati trovati solo undici. "7,6 chilogrammi in più da analizzare sono molti".

Ritrovamenti frequenti

Il team di ricercatori è stato in Antartide da dicembre 2022 a metà gennaio 2023 per cercare meteoriti con l'ausilio di immagini satellitari e coordinate GPS. "L'Antartide è particolarmente adatto perché i meteoriti neri sono facilmente visibili sulla neve bianca", spiega la ricercatrice. Grazie al movimento dei ghiacci, che hanno milioni di anni, i ritrovamenti di meteoriti sono piuttosto frequenti. La ricercatrice svizzera ha lavorato in Antartide in un team che comprende anche due belgi e un americano. Oltre al grande meteorite, ne sono stati trovati anche diversi di piccole dimensioni.

Arrivato a Bruxelles

Il meteorite "gigante" è stato trasportato congelato a Bruxelles. Attualmente è in fase di scongelamento in condizioni controllate presso l'Istituto reale belga di scienze naturali. "In un meteorite ci sono metalli che possono arrugginire rapidamente", spiega Schönbächler. Per evitare che ciò avvenga, l'acqua deve essere asportata immediatamente durante lo scongelamento. Una volta scongelato, il meteorite sarà datato con precisione. "Supponiamo che abbia circa quattro miliardi e mezzo di anni", ha detto Schönbächler. In seguito, il meteorite sarà disponibile per ulteriori studi scientifici.

© ETH Zürich
© ETH Zürich