Italia
Premio letterario Cesari, vince il ticinese Davide Rigiani
© Umbrialibri
© Umbrialibri
Keystone-ats
un mese fa
Il libro "Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino" è stato premiato quest'oggi a Perugia.

Davide Rigiani (Minimum Fax) si è aggiudicato il primo Premio letterario nazionale opera prima Severino Cesari, edizione 2023. Premiato il suo libro "Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino". Oggi a palazzo Graziani a Perugia, in Italia, si è svolta la cerimonia di premiazione organizzata nell'ambito delle iniziative di "UmbriaLibri 365".

Tre i finalisti di questa sesta edizione: oltre al vincitore, "Tempesta" di Camilla Ghiotto (Salani) e "Azzardo" di Alessandra Mureddu (Einaudi), secondo ex aequo, scelti dalla giuria.

"La lingua può dare vita a storie dappertutto. Perfino nella Svizzera italiana".

"'Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino' è la dimostrazione - è detto nella motivazione del riconoscimento - di come la lingua abbia davvero a che fare con la creazione e di come a volte le parole abbiamo il potere di far nascere mondi che prima non c'erano e che, al solo ascoltarli, ti viene da ridere. Non possiamo dire di più, per non fare spoiler. Solo che a volte la lingua, come un'allegra coltura di batteri, è così viva che fa germinare storie dappertutto. Perfino nella Svizzera italiana".