Tecnologia
Per la prima volta cala il 4G e cresce il 5G nel mondo
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
24 giorni fa
In tutto il mondo sono 1,6 miliardi gli abbonamenti legati a un dispositivo di quinta generazione. Ericsson: "Ci sono più SIM che persone".

Nel mondo per la prima volta diminuiscono gli abbonamenti 4G e cresce il numero di abbonamenti 5G, la tecnologia di quinta generazione usata per accedere a internet in mobilità. Sono i dati del nuovo rapporto periodico Mobility Report di Ericsson che rende noto come il numero di Sim sfiori gli 8,5 miliardi, con una crescita netta di 39 milioni solo nell'ultimo trimestre del 2023.

1,6 miliardi di abbonamenti 5G nel mondo

Per quanto riguarda il 4G, secondo il rapporto, il numero di abbonamenti si è ridotto di 12 milioni durante il trimestre considerato arrivando a un totale di circa 5,1 miliardi, il 61% di tutti gli abbonamenti di telefonia mobile. Il numero di abbonamenti legati a un dispositivo 5G è cresciuto invece di 154 milioni durante il trimestre, portando il totale a quasi 1,6 miliardi ovvero il 19% di tutti gli abbonamenti di telefonia mobile. Inoltre, sono più di 290 i fornitori di servizi di comunicazione che hanno lanciato servizi commerciali 5G.

"Ci sono più SIM che persone"

Secondo il rapporto, il 2023 si è concluso con un numero di Sim nel mondo che ha sfiorato gli 8,5 miliardi, con una crescita netta di 39 milioni solo nell'ultimo trimestre dell'anno. Il maggior contributo trimestrale proviene dall'India (+10 milioni), seguita da Cina (+4 milioni) e Stati Uniti (+3 milioni). "Ormai è un dato di fatto che ci siano più Sim che persone, con un tasso di penetrazione pari al 105%, sottolinea Ericsson.

Cresce anche la banda larga mobile

Infine, secondo il rapporto è cresciuto di circa 90 milioni nell'ultimo trimestre del 2023 il numero di abbonamenti alla banda larga mobile, per un totale di 7,6 miliardi, +5% rispetto all'anno precedente. La banda larga mobile rappresenta ora l'89% di tutti gli abbonamenti di telefonia mobile. Il numero di abbonati mobili unici è invece pari a 6,4 miliardi.