All’asta centinaia di oggetti appartenuti a Amy Winehouse
Sono oltre 800 gli effetti personali della cantante messi all’asta da Julien’s, tra cui scarpe, pantaloncini, reggiseni, libri e dischi. Il ricavato andrà alla fondazione della cantante, che sostiene i giovani adulti che affrontano dipendenze
Redazione
All’asta centinaia di oggetti appartenuti a Amy Winehouse
Immagine Wikimedia Commons

Centinaia di oggetti appartenuti alla cantante Amy Winehouse stanno per andare all’asta negli Stati Uniti.

La casa d’aste Julien’s metterà gli oltre 800 effetti personali - tra cui scarpe, pantaloncini, reggiseni, libri e dischi - all’incanto a Beverly Hills, in California, il 6 e il 7 novembre. L’abito corto verde e nero disegnato da Naomi Parry che la star indossava il giorno del suo ultimo concerto è l’oggetto più atteso e dovrebbe essere venduto a una cifra vicina ai 20mila dollari. Nel complesso, le vendite dovrebbero fruttare circa 2 milioni di dollari in totale.

La diva britannica, vincitrice di un Grammy, è morta il 23 luglio 2011, quando aveva solo 27 anni. Il ricavato andrà alla Fondazione Amy Winehouse, che sostiene i giovani adulti vulnerabili che affrontano la dipendenza.

Winehouse, che ha vinto diversi premi per il suo album del 2006 “Back to Black”, ha spesso parlato delle sue esperienze personali di dipendenza da alcol e droghe.

  • 1