Megan Fox difende Michael Bay: ‘non mi ha aggredito sessualmente’
Dopo una vecchia video-intervista ritornata a circolare sui social, l’attrice ha preso le difese del registra di Transformers
Redazione
Megan Fox difende Michael Bay: ‘non mi ha aggredito sessualmente’

Nei giorni della “cancel culture”, dello smascheramento di personaggi pubblici rei di abuso di potere a fini di molestie sessuali, c’è un caso che va controcorrente: è quello di Michael Bay, difeso da Megan Fox dopo che una vecchia intervista, in cui l’attrice statunitense descrive uno dei suoi primi incontri con il regista, è riemersa online scatenando una tempesta mediatica.

Nel video la Fox racconta all’intervistatore Jimmy Kimmel come Bay l’abbia convinta a “ballare sotto una cascata” in bikini quando aveva 15 anni, per il film “Bad Boys 2”. L’intervista è stata pubblicata su Twitter accompagnata dal commento: “Clip del 2009 in cui Megan Fox racconta una storia di Michael Bay che la sessualizza a soli 15 anni. La folla ride e Kimmel fa battute grossolane. Le ragazze teenager preda di uomini più grandi non sono mai state prese sul serio e non lo sono ancora”.

Megan Fox ha però preso le difese del regista, chiarendo la sua posizione tramite un post su Instagram: “Il mio è stato un lungo e arduo viaggio in cui ho vissuto esperienze veramente strazianti in un settore spietatamente misogino, e vi ringrazio per il supporto mostratomi. Ma vi prego di ascoltarmi quando vi dico che non mi sono mai sentita aggredita o vittima di un atteggiamento predatorio, in un modo che pensavo fosse sessuale, da Michael Bay. Ci sono molti nomi che meritano di diventare virali nella cultura dell’annullamento di questo periodo, ma sono memorizzati in modo sicuro nei recessi frammentati del mio cuore”.

  • 1