Curiosità
L'Ia sfruttata dai giornalisti per vincere il Pulitzer, cinque finalisti ne hanno fatto ricorso
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
un mese fa
La possibilità di usare questo tipo di tecnologia all'interno dei prodotti giornalistici è una novità di quest'anno. A maggio verranno annunciati i vincitori.

Cinque dei 45 finalisti del Pulitzer per il giornalismo di quest'anno hanno sfruttato l'intelligenza artificiale (Ia) per la ricerca, i reportage e la presentazione delle rispettive storie. Una novità di questa edizione del prestigioso premio e un segno che il legame tra giornalismo e intelligenza artificiale si è rafforzato, come peraltro dimostrano le partnership di OpenAI con l'Associated Press, l'editore tedesco Axel Springer e l'American Journalism Project.

"Non abbiamo mai pensato di vietare l'uso dell'Ia"

La rapida ascesa dell'intelligenza artificiale generativa all'inizio dello scorso anno ha spinto il consiglio di amministrazione del Pulitzer a considerare come i giornalisti possano utilizzare la tecnologia a vantaggio dell'informazione. "Gli strumenti di intelligenza artificiale all'epoca avevano la reputazione di essere "il diavolo'", ha spiegato Marjorie Miller, membro del consiglio, aggiungendo che il board non ha mai avuto intenzione di vietare completamente l'uso dell'Ia. I vincitori del premio saranno annunciati a maggio.