Scienza
Lanciato il razzo Artemis
© NASA Twitter
© NASA Twitter
23 giorni fa
Inizia così, dopo una lunga attesa, una missione nella quale anche la tecnologia europea riveste un ruolo di primo piano.

È stato lanciato il razzo Sls di Artemis 1, la prima missione senza equipaggio del programma Artemis, diretto all'orbita lunare. Il lancio dello Space Launch System della Nasa è avvenuto dal Kennesy Space Center a Cape Canaveral. Dopo una lunga attesa, inizia così una missione nella quale anche la tecnologia europea riveste un ruolo di primo piano. La missione sta procedendo come previsto: a circa due minuti dal lancio, avvenuto dalla piattaforma 39B del Kennedy Space Center, in Florida, i razzi a propellente solido (Solid Rocket Boosters), i più grandi di questo tipo mai costruiti, si sono separati, per cadere dopo pochi minuti nell'oceano Atlantico. Il motore principale si è quindi spento e lo stadio principale del razzo Sls si è separato, cadendo nell'oceano Pacifico. In seguito vi sarà il dispiegamento dei pannelli solari della capsula Orion e il successivo inserimento della capsula nell'orbita terrestre.

L'interruzione

Dopo l'intervallo tecnico del conto alla rovescia, a dieci minuti dal lancio, il contatore avrebbe dovuto riprendere a scandire il tempo fino al momento del lancio, ma è rimasto fermo, probabilmente per un problema tecnico rilevato durante il caricamento del propellente. Secondo gli esperti il lancio avrebbe dovuto essere rinviato di circa due ore, intorno alle 9 svizzere, ma così non è stato.

I tag di questo articolo