Film Festival
Festival Locarno, la produttrice Stacey Sher vince il Premio Raimondo Rezzonico
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
12 giorni fa
A lei si deve il leggendario film di Quentin Tarentino “Pulp Fiction” (1994). Oltre a Soderbergh e Tarantino, l'americana ha lavorato con grandi nomi come Oliver Stone, Cate Blanchett, Bradley Cooper e Liam Neeson. Con i suoi partner di produzione Danny DeVito e Michael Shamberg, ha diretto film come "Gattaca" (1997).

La produttrice americana Stacey Sher riceverà il Premio Raimondo Rezzonico al prossimo Festival di Locarno. A lei si deve il leggendario film di Quentin Tarentino “Pulp Fiction” (1994). Stacey Sher è considerata una figura chiave del cinema indipendente americano. "I suoi film non solo hanno cambiato radicalmente il panorama del cinema indipendente americano, ma hanno anche dato il tono a un intero decennio", si legge in un comunicato stampa del Festival.

Premiata l'8 agosto

La 61enne americana riceverà il premio l'8 agosto in Piazza Grande. Il pubblico potrà poi vedere o rivedere due film da lei prodotti: "Erin Brockovich" (2000) di Steven Soderbergh e "Django Unchained" (2012) di Quentin Tarantino. Il giorno seguente parteciperà a una tavola rotonda. Oltre a Soderbergh e Tarantino, l'americana ha lavorato con grandi nomi come Oliver Stone, Cate Blanchett, Bradley Cooper e Liam Neeson. Con i suoi partner di produzione Danny DeVito e Michael Shamberg, ha diretto film come "Gattaca" (1997). Ha anche prodotto per la televisione e, insieme a Soderbergh, è stata responsabile della produzione della cerimonia degli Oscar del 2021.