Il cavedano è il pesce del 2021
La Federazione Svizzera di Pesca FSP l’ha nominato ambasciatore dei pesci svizzeri
Redazione
Il cavedano è il pesce del 2021
Foto di Rainer Kühnis

A prima vista, è un pesce comune poco appariscente, ma che si fa notare in tempi di crisi. La Federazione Svizzera di Pesca (FSP) vede nel cavedano la prova speranzosa della resistenza della natura e l’ha assunto come suo ambasciatore.

Il cavedano (Squalius cephalus) è molto diffuso in Svizzera ed è spesso uno dei pesci più comuni nelle acque ecologicamente compromesse. È astuto, sospettoso e difficile da catturare. Il suo valore nella pesca sportiva sta aumentando a causa del declino della trota e del temolo.

Quasi in tutta la Svizzera

Il cavedano appartiene alla famiglia dei ciprinidi (Cyprinidae), che è la famiglia di pesci più grande di tutte. Anche in Svizzera, quasi la metà delle 70 specie di pesci presenti appartengono a questa famiglia.

Con la sua corporatura snella e la bocca larga, è versatile come nessun altro. Trova cibo praticamente ovunque. Ama le acque correnti, ma sta bene anche nei laghi così come nei fiumi dell’Altopiano o nei piccoli ruscelli dei prati nelle valli alpine. Insomma: il cavedano è un vero artista della sopravvivenza, quasi un opportunista!

Incredibilmente forte e resistente alle crisi

Il cavedano si adegua meglio agli habitat acquatici compromessi rispetto alla maggior parte dei suoi simili molto più sensibili. La sua forza di sopravvivenza sta anche nella sua riproduzione caratterizzata da un elevato numero di uova, un periodo di sviluppo molto breve e larve molto vivaci. Infine, il cavedano è più resistente alle malattie, ai parassiti e ai contaminanti chimici rispetto agli altri pesci. Anche il riscaldamento globale non può - per ora - nuocergli molto. Può infatti tollerare temperature dell’acqua superiori a 30 gradi. E grazie alla sua diffidenza, fugge in tempo di fronte agli uccelli piscivori.

Ambasciatore dei pesci svizzeri

Il cavedano è avvantaggiato grazie alla sua grande capacità di adattamento. La Federazione Svizzera di Pesca FSP l’ha quindi nominato ambasciatore dei pesci svizzeri. È il rappresentante di sette messaggi per la popolazione e per i politici. Ma lasciamo che il cavedano parli nella sua lingua originale:

1. «Investire rapidamente e su larga scala nella rinaturalizzazione di torrenti e fiumi!»

2. «Fermare l’uso smisurato dell’energia idroelettrica a discapito degli ambienti acquatici viventi!»

3. «Evitare l’inquinamento dell’acqua da letame, pesticidi e sostanze chimiche!»

4. «Combattere il cambiamento climatico, le acque calde uccidono i pesci che amano l’acqua fredda!»

5. «Ridurre le malattie causate da agenti patogeni infettivi dovuti alle acque più calde!

6. «Proteggere le specie ittiche minacciate dalla predazione degli uccelli piscivori.»

7. «Combattere le specie invasive che occupano gli habitat dei pesci autoctoni.»

  • 1