È morto lo scrittore Boris Pahor
Nato a Trieste, è considerato il più importante autore sloveno con cittadinanza italiana. Aveva 108 anni
di Keystone-ATS/T.S.
È morto lo scrittore Boris Pahor
Immagine Wikimedia Common

Lo scrittore e intellettuale di lingua slovena di Trieste, Boris Pahor, è morto all'età di 108 anni. Ne dà notizia l'agenzia di stampa slovena Sta.

Una delle voci più autorevoli sul tema del nazismo
Nato a Trieste nel 1913, Pahor è considerato il più importante scrittore sloveno con cittadinanza italiana e una delle voci più significative della tragedia della deportazione nei lager nazisti, ma anche delle discriminazioni contro la minoranza slovena a Trieste durante il regime fascista.

Le sue opere
L’intellettuale, testimone in prima persona delle tragedie del Novecento, ha scritto una trentina di libri tradotti in decine di lingue, tra cui “Qui è proibito parlare”, “Il rogo nel porto”, “La villa sul lago”, “La città nel golfo”.

  • 1