Streaming, ma quanto ci costi?
Salgono le tariffe di Netflix, ma i ticinesi non sembrano particolarmente preoccupati. Il colosso a stelle e strisce non è però l’unica piattaforma di streaming. Ticinonews ha cercato prezzi e caratteristiche di quelle diffuse sul mercato
di fsu/daco
Streaming, ma quanto ci costi?
Immagine Shutterstock

Dal mese prossimo l’abbonamento standard di Netflix costerà due franchi in più, passando da 16.90 franchi a 18.90. L’abbonamento premium, invece, passerà addirittura a 24.90 franchi. Quello base, invece, a bassa definizione e utilizzabile con un solo dispositivo alla volta, rimarrà stabile a 11.90 franchi. La notizia dell’aumento probabilmente non piacerà a molti, anche perché in sette anni gli abbonati elvetici del colosso dello streaming hanno visto la propria bolletta mensile crescere di sei franchi.

Se una volta il cinema on demand a casa era legato alle videocassette e in seguito ai dvd, oggi ci si rivolge alle piattaforme di streaming. Fra queste, la regina indiscussa è Netflix, arrivata nella Confederazione nel 2012 e con un prezzo base di 12.90 franchi al mese. Le altre aziende del settore non potevano certo lasciare a Netflix campo libero. Qui la situazione si complica, perché ogni piattaforma ha il suo abbonamento e il suo costo. Se si sommano le iscrizioni a più di una piattaforma, il rischio è che al trentuno del mese si debba sborsare una bella pillola. E allora, quali sono i servizi presenti nel nostro Paese e quali quelli più convenienti?

Netflix
Iniziamo da lui. Netflix, biblioteca infinita, serie e film di culto. Come detto, l’abbonamento intermedio mensile costa 18.90.

Primevideo
Primevideo, tanti film e serie, ottima offerta in italiano, nove e novanta al mese. Ma lo sapevate che se vi abbonate ad Amazon Prime è compreso? Per farlo conviene però amazon.it, sono solo trentasei euro all’anno.

Apple TV+
6 franchi al mese, qualche chicca, ma non tutto è oro quello che luccica. Tempo qualche settimana e potreste aver esaurito il catalogo.

Disney+
Considerato il colosso che vi sta dietro, questa è probabilmente la piattaforma del futuro. Già oggi è sconfinata e non solo per quanto riguarda i cartoni animati. Il prezzo: 12.90 franchi al mese.

Blue Max
È la piattaforma di Swisscom. 19.90 franchi al mese. Grandi titoli, ma spesso disponibili per un periodo limitato. Difficilmente attirerà chi non lo ha compreso nel pacchetto internet.

YouTube Premium
Questo è per i patiti del tubo. Per 15.90 al mese spariscono le pubblicità prima dei video e molti canali offrono contenuti esclusivi.

Starzplay
Piattaforma meno conosciuta, ma ricca, soprattutto per le serie tivù. Spesso è offerto a pagamento all’interno di altri servizi come Apple TV o dal vostro fornitore televisivo.

Discovery+
Questo è il posto per gli amanti dei reality di cibo, viaggio e ristrutturazioni. È la casa di Francesco Panella e Gabriele Corsi. Non c’è in Svizzera, ma è raggiungibile il “punto it”. Il tutto per 3.99 € al mese.

PlaySuisse
La piattaforma della Ssr. È ancora giovane, ma ha tutto il catalogo delle produzioni della tv di stato svizzera. È gratis.

Loading the player...

In ogni caso, quando si dice “piattaforma di video streaming”, il pensiero corre inevitabilmente alla celebre “N” rossa. Ticinonews è andata nelle strade di Lugano per fare un giro di voci: i “maratoneti” delle serie tivù targate Netflix sono numerosi, ma sono comunque numerosi coloro che restano fedeli esclusivamente ai tradizionali canali televisivi.

Le opinioni raccolte nel centro di Lugano

Loading the player...
  • 1