Berlinale: premiati registi svizzeri Ramon e Silvan Zürcher
Il film “Das Mädchen un die Spinne” (la ragazza e il ragno) ha vinto un premio per la miglior regia nella sezione Encounters. È il secondo riconoscimento per una produzione elvetica in questa edizione
di Keystone-ATS
Berlinale: premiati registi svizzeri Ramon e Silvan Zürcher

I due registi svizzeri Ramon e Silvan Zürcher sono stati insigniti di un premio per la migliore regia alla Berlinale per il film “Das Mädchen und die Spinne” (”The Girl and the Spider”, la ragazza e il ragno), in concorso nella sezione Encounters, indica oggi Swiss Films, l’agenzia di promozione del cinema elvetico.

Ramon e Silvan Zürcher condividono il premio con il regista canadese Denis Côté, premiato per “Hygiène sociale” (igiene sociale).

La pellicola “Das Mädchen und die Spinne” parla di Lisa, che lascia una comunità abitativa per vivere da sola. Il film, che è ambientato quasi esclusivamente in interni, si concentra sui due giorni di trasloco. Tematizza l’energia che viene sprigionata quando inizia qualcosa di nuovo e finisce una vecchia storia.

La giuria ha giustificato il premio con “l’esecuzione impressionante” che ha sostenuto “l’ambiguità di ogni personaggio” e ha abbracciato “la complessità delle relazioni umane”.

Il premio per la migliore regia nella sezione Encounters è il secondo riconoscimento per una produzione elvetica nell’attuale edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino. Ieri “La Mif” (un diminutivo gergale francese che designa la famiglia) del regista ginevrino Frédéric Baillif ha ricevuto il Gran Premio della giuria internazionale come miglior film al concorso “Generation 14plus”.

  • 1