Magazine
Calcio, si riparte!
Immagine Shutterstock
Immagine Shutterstock
un mese fa
Sabato il Bellinzona sarà impegnato al Comunale contro il Losanna, mentre domenica il Lugano ospiterà il Sion. Ecco cosa pensano gli allenatori delle loro avversarie e del giocare in piena allerta canicola

Hanno terminato la preparazione in vista dell’esordio casalingo in campionato giocando due amichevoli contro avversarie di prestigio, entrambe provenienti dalla Serie A italiana. L’AC Bellinzona lo scorso 10 luglio ha pareggiato in amichevole contro il Monza, mentre l’FC Lugano ha perso 4-1 in casa contro il Lugano. Ora però si inizia a far sul serio e da questo fine settimana riprenderanno, rispettivamente, i campionati di Challenge e Super League.

Gli obiettivi dell’ACB per la stagione
“L’obiettivo è di fare bene, restare in cima alla classifica e non perdere troppi punti”, ha detto a Ticinonews David Sesa, allenatore dei granata. “Ci sono squadre che, in questo momento, sono messe meglio perché hanno già certi automatismi. Altre, invece, si sono rinforzate perché puntano alla promozione.” E proprio una di queste squadre sarà l’avversario del Bellinzona: il Losanna. “I vodesi sono una squadra molto forte per la Challange League, così come l’Aarau. Queste società vogliono fare un campionato da protagoniste”. E per quanto riguarda le ambizioni del club sopracenerino, Sesa non ha dubbi: “Non dobbiamo nasconderci, ma essere ambiziosi mantenendo i piedi per terra”.

Il Lugano debutterà contro il Sion
“Il Sion è una squadra cinica. Mi piace Tramezzani perché la sua squadra si difende sempre bene ed è capace a ripartire quando ne ha l’occasione”, ha spiegato l’allenatore bianconero Mattia Croci-Torti. “Ricordiamo che i vallesani si sono anche rinforzati con due giocatori che sono stati inseriti nella top 11 dello scorso campionato”.

“Un’assurdità giocare con questo caldo”
A partire da giovedì è in vigore l’allerta canicola di grado 3 diramata da MeteoSvizzera. Le temperature, hanno annunciato gli esperti, supereranno nettamente i 30°C. Giocare con questo caldo non sarà di certo facile per i giocatori. E se l’ACB questa sera scenderà in campo alle 18, domani Lugano-Sion inizierà alle 16:30, in pieno pomeriggio. “È l’assurdità della nostra lega”, ha commentato Croci-Torti. “Sarà un inferno per i giocatori e lo spettacolo ne risentirà, dispiace per i tifosi.”

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata