Altro
I video dei sindaci italiani incazzati spopolano sui social
Il New York Times segnala video di un utente Twitter, che colleziona gli sfoghi nei confronti dei cittadini indisciplinati
La Redazione
I video dei sindaci italiani incazzati spopolano sui social
I video dei sindaci italiani incazzati spopolano sui social

Si moltiplicano gli appelli dei sindaci italiani nei confronti dei cittadini indisciplinati che continuano a ostinarsi a uscire di casa. I rimproveri vanno dal "sul mio territorio non si passeggia" al "mandiamo i carabinieri con i lanciafiamme". 

Un utente Twitter che scrive con il nickname di Protectheflames (un cittadino italiano residente a Londra, riferisce il quotidiano la Repubblica) ha raccolto in due diversi video gli sfoghi più duri, uno dei quali è stato condiviso dal New York Times nella sua newsletter inviata ai lettori, con tanto di traduzione dall'italiano all'inglese. 

Nel primo video appaiono sette sindaci, che invitato i cittadini a restare in casa. In ordine di apparizione: Vincenzo De Luca, governatore della Campania; Cateno De Luca, sindaco di Messina; Antonio Decaro, sindaco di Bari; Massimiliano Presciutti, sindaco di Gualdo Tadino; Antonio Tutolo, sindaco di Lucera; Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria.

Questa mattina lo stesso utente ha pubblicato un altro video con altri due sindaci incazzati. Morena Martina, sindaco di Rossano Veneto, se la prende con chi va dal parrucchiere o dall'estetista: "Morirete tutte con la messa in piega fatta e tutte belle depilate". Il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri ce l'ha invece con chi si improvvisa podista. "Tutti vogliono correre tutto d'un tratto?"