“Sospensione della tassa sulla benzina per 3 mesi”
Redazione

A poco più di quattro mesi dalle elezioni di metà mandato, il presidente Usa Joe Biden ha chiesto al Congresso di sospendere la tassa federale sulla benzina - 18 centesimi per gallone (3,78 litri) - per tre mesi per aiutare gli americani a fronteggiare l’aumento del prezzo. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota. Il prezzo medio di un gallone di benzina ha raggiunto il record di 5 dollari negli Stati Uniti (ciò che corrisponde a 1,28 franchi al litro, ndr), rispetto ai circa 3 dollari di un anno fa. Questo aumento si riflette nell’economia nazionale, facendo scendere il tasso di popolarità del presidente americano, che gode di meno del 40% di opinioni favorevoli. La sospensione della tassa federale di 18 centesimi, così come quella di 24 centesimi per gallone di diesel, durante la stagione estiva dovrebbe costare al fondo per le infrastrutture autostradali circa 10 miliardi di dollari. L’amministrazione Biden garantisce che altre entrate potranno compensare il deficit. La Casa Bianca chiede anche agli Stati, che tassano a loro volta la benzina in vari modi, di rimuovere temporaneamente i loro prelievi o di fornire meccanismi di compensazione agli automobilisti. Diversi Stati lo hanno già fatto, come il Connecticut e lo Stato di New York. In media, le autorità locali impongono la benzina con balzelli di 30 centesimi per gallone. Secondo la Casa Bianca, a questa proposta di sospensione fiscale, che dovrà essere ratificata dal Congresso, si aggiungeranno altre misure che potrebbero ridurre il prezzo della benzina di un dollaro al gallone. Nella nota si precisa che il presidente Biden esorterà i rivenditori delle stazioni di servizio ad applicare immediatamente la riduzione. Chiederà anche alle raffinerie di espandere le loro capacità di lavorazione del greggio.

  • 1