La partita
La "remuntada" dell'Ambrì s'infrange ai rigori
10 giorni fa
I leventinesi compiono un'incredibile rimonta dal 3-0 al 3-3 poi la capolista Ginevra s'impone ai rigori grazie alla rete decisiva di Tömmernes.

Ambrì - Ginevra 3-4 d.r. (0-2, 0-1, 3-0, 0-1) : 03'23 Praplan (G), 18'36 Omark (G), 24'49 Omark (G), 40'29 Bürgler (A), 46'14 Formenton (A), 53'27 Chlapik (A)

Primo tempo

Dopo un minuto il Ginevra va vicino alla rete che avrebbe sbloccato il match con Le Coultre che dopo una conclusione dalla blu raccoglie il rebound concesso da Juvonen, ma il portiere finlandese riesce boaccare nuovamente il tiro. Al 3' una superiorità numerica permette al Servette di portarsi in vantaggio con Omark che serve nello slot a Praplan e il numero 11 da pochi passi non sbaglia: 1-0. A metà del primo tempo l'Ambrì-Piotta non è ancora sceso in pista e il Ginevra Servette continua a mettere sotto pressione la difesa biancoblù. Col passare dei minuti i leventinesi escono timidamente dalla tana presentandosi nel terzo difensivo delle aquile. All'11' Descloux si oppone due volte di fila prima su una conclusione dallo slot di Formenton e poi su un diagonale di McMillan. Al 16' gli uomini di Cereda hanno la possibilità di giostrare con l'uomo in più sul ghiaccio, ma i leventinesi non colgono l'opportunità. Al 19' è, però, il Ginevra a trovare la via del raddoppio con un tentativo dalla distanza di Tömmernes deviato sotto porta da Omark che insacca alle spalle di Juvonen la rete del 2-0. A 10 secondi dalla fine Formenton e soli contro Descloux si mangiano il gol che avrebbe permesso di andare alla pausa sul 2-1. Arriva la sirena che pone fine il primo periodo. Il Ginevra ha schiacciato l'Ambrì in un inizio scoppiettante; i leventinesi sono usciti alla distanza, ma nel momento in cui il pareggio era nell'aria il Servette allunga. Alla pausa 2-0 per le aquile. 

Secondo tempo

Al 1' l'Ambrì sfiora la rete con una percussione nello slot di Pestoni che scarica su Eggenberger, ma il tiro al volo dell'attaccante biancblù scalfisce il palo a Descloux battuto. Al 2' la situazione si fa difficile per i leventinesi con gli arbitri che decretano un 2+2 nei confronti di Fohrler, ma la lunga superiorità numerica del Ginevra viene indebolita da una penalità di Auvitu. Nel conseguente 4vs4 gli uomini di Cadieux allungano grazie ad un assist al bacio di Tömmernes per Omark che a porta libera appoggia il disco del 3-0. l'Ambrì fatica a reagire il il Ginevra inizia a gestire il controllo del puck per abbassare i ritmi della partita. Arriva la sirena del periodo centrale con la squadra di Cereda vede affievolirsi le speranze di ribaltare il match. Alla seconda pausa il Ginevra è avanti 3-0 ala Gottardo Arena. 

Terzo tempo

Pronti, via e l'Ambrì-Piotta accorcia le distanze grazie ad un diagonale dalla distanza partito dal bastone di Bürgler: 3-1. Non poteva aprirsi meglio l'ultimo tempo dei leventinesi; gli uomini di Cereda si aggrappano al quel filo di speranza rimasto alla Gottardo Arena. Al 7' i biancoblù siglano il 3-2: in un parapiglia davanti alla porta difesa da Descloux sbuca Formenton che con un tocco decisivo accorcia le distanze su assist illuminante di Heed. L'Ambrì ci crede. Al 13' in situazione di superiorità numerica i leventinesi completano la rimonta: Zwerger serve Chlapik che con un diagonale di Kubalikiana fattura batte Descloux: 3-3. L'Ambrì non si accontenta e continua a spingere negli ultimi istanti della partita per provare a portarsi a casa l'intera posta in palio. Gli ultimi due minuti della partita vedono il Ginevra in superiorità numerica con i biancoblù che devono stringere i denti. Ad un secondo dalla fine gli arbitri decidono per un'altra penalità contro Grassi per carica scorretta. Arriva l'ultima sirena e il match si deciderà nei tempi supplementari. 

L'overtime si apre con un 5vs3 in favore del Ginevra: l'Ambrì è in apnea. la difesa dei leventinesi compie un mezzo miracolo riuscendo a rispedire al mittente il forcing ginevrino. L'overtime non decreta il vincitore alla Gottardo Arena e si posticipa tutto ai rigori. La lotteria premia il Ginevra con la rete decisiva di Tömmernes. Il Servette espugna ai rigori la Gottardo Arena.

I tag di questo articolo