La partita
Il Ginevra risponde subito al Bienne: serie in parità
© Screenshot MySports
© Screenshot MySports
Samuele Quadri
10 mesi fa
Il Ginevra espugna la Tissot Arena trascinati da Marc-Antoine Pouliot. I granata sconfiggono il Bienne 3-2 e riportano la serie in parità.

Bienne - Ginevra 2-3 (1-1, 0-1, 1-1) : 6'37 Kessler (B), 18'08 Pouliot (G), 23'07 Winnik (G), 49'33 Rajala (B), 50'32 Pouliot (G)

Serie : Bienne - Ginevra 2-2

Primo tempo

Pronti, via e il Bienne si costruisce la prima azione da gol con un assolo di Kessler che con una serpentina si libera della retroguardia ginevrina, ma il suo tiro viene respinto dal gambale di Mayer. Al 3' Rajala serve a memoria Kessler; l'attaccante del Bienne si trova ancora a tu per tu con Mayer, ma il portiere granata ci mette nuovamente una pezza. Al 4' gli arbitri decretano la prima penalità del match contro Richard: lo special team del Bienne non riesce a trovare il pertugio giusto e il risultato rimane invariato. Al 6' Kessler ci riprova per la terza volta e il tentativo è quello giusto: Rajala pesca Kessler nello slot lasciato libero da Karrer e l'attaccante dei Seeländer lo punisce con la rete dell'1-0. Al 10' il Ginevra ha la prima opportunità con l'uomo in più sul ghiaccio, ma è il Bienne a rendersi più pericoloso con un contrattacco in 2c1: Sallinen a botta sicura si fa neutralizzare la conclusione da un Mayer strepitoso nella circostanza. Al 12' si sveglia il Ginevra grazie a due occasioni capitate sui bastoni di Winnik e Jooris, ma Säteri risponde presente. La partita è accesissima e al 17' Maurer si guadagna una penalità di partita per comportamento scorretto. Un minuto dopo i granata riagguantano la parità grazie a Pouliot che sfrutta un passaggio illuminante di Bertaggia: 1-1. Si chiude il primo tempo in cui i Seeländer hanno messo sotto pressione il Ginevra, ma le aquile sono riuscite a ristabilire la parità nel finale di periodo. 

Secondo tempo

Al 2' Bertaggia si fa spedire per due minuti sulla panchina dei cattivi, ma è proprio il Ginevra a mettere la testa avanti: Hischier perde il disco nel terzo difensivo sulla pressione di Richard e Winnik ne approfitta siglando la rete del 2-1. Al 7' Hofer colpisce Mayer e viene espulso per due minuti, ma al suo rientro costruisce l'azione decisiva per il pareggio dei bernesi: l'austriaco serve da dietro la porta Froidevaux che aspetta il momento giusto per trafiggere Mayer. Gli arbitri, però, decidono di andare a vedere al video review la rete: Künzle ostacola il portiere ginevrino e il gol viene annullato. Al 15' Froidevaux ci riprova, ma a tu per tu con l'estremo difensore ginevrino si fa ipnotizzare. Il periodo centrale finisce con un gol che sposta in favore dei ginevrini l'inerzia della partita. 

Terzo tempo

Dopo pochi secondi dall'inizio del terzo periodo Mayer esce fuori tempo e regala il disco all'attacco del Bienne, ma Sallinen non ne approfitta: brivido per il Ginevra. Al 6' le due squadre hanno più spazio sul ghiaccio in virtù di una penalità per parte: il 4c4 non scaturisce gli effetti desiderati né da una parte né dall'altra. All'8' è il turno di Pouliot sedersi sulla panchina degli espulsi e il Bienne ristabilisce la parità grazie a Rajala che trafigge il boxplay ginevrino e firma il 2-2. Neanche il tempo di riassestarsi e i granata rimettono la testa avanti con Pouliot che costruisce un gol-fotocopia a quello del primo tempo sempre su suggerimento di Bertaggia: 3-2. A 1'26 dal termine Törmänen decide di giocarsi il tutto per tutto togliendo Säteri, ma la partita finisce. Il Ginevra espugna la Tissot Arena e ristabilisce la parità nella serie.

I tag di questo articolo