La partita
Gioia Lugano alla Vaillant Arena
10 giorni fa
I bianconeri espugnano Davos e infilano la terza vittoria consecutiva; per gli uomini di Gianinazzi un passo importante per la corsa pre-playoff

Davos - Lugano 0-2 (0-1, 0-1, 0-0) : 17'33 Ma.Müller (L), 26'21 Granlund (L)

Primo tempo

Il Davos parte forte e va vicino al gol del vantaggio nei primi secondi con Corvi che non riesce ad arrivare alla conclusione da ottima posizione. Al 8' il Davos ha la possibilità per un minuto di giocare in 4vs3, ma la difesa bianconera regge le sortite offensive dei grigionesi. Il Lugano controlla il disco nella seconda metà del primo tempo senza però arrivare ad impensierire Senn, mentre il Davos s'impegna perlopiù in contropiede. Al 17' i bianconeri riescono a smuovere il risultato; Granlund serve all'indietro Marco Müller che con un fendente preciso decide di aprire le danze: 1-0. Finisce un primo tempo equilibrato in cui il Lugano riesce a mettere la testa avanti negli ultimi minuti del periodo. Alla pausa 1-0 per i bianconeri. 

Secondo tempo

Nei primi minuti del periodo centrale succede poco; le due squadre sul ghiaccio non riescono ad impensierire il portiere avversario e si limitano a manovrare il disco nel terzo offensivo. Al i bianconri riesocno a trovare il raddoppio con un'iniziativa di Carr che da dietro la gabbia offre un cioccolatino per Granlund che da ottima posizione insacca il 2-0. Gli arbitri decidono di andare a vedere al rallenty l'azione per verificare la posizione della porta nel momento della segnatura. Il gol viene convalidato; il Lugano è avanti 2-0 alla Vaillant Arena. Al 9' in superiorità numerica gli uomini di Gianinazzi hanno la possibilità di allungare, ma Connolly si divora un gol a Senn battuto. Al 17' Thürkauf riceve il puck nello slot e girandosi scaglia il disco di poco a lato. Finisce il periodo centrale con i bianconeri meritatamente in doppio vantaggio sui grigionesi. 

Terzo tempo

Nei primi minuti dell'ultimo periodo il Davos ha la possibilità di accorciare le distanze grazie ad una serie di powerplay, ma la retroguardia bianconera rispedisce al mittente le sortite difensive dei grigionesi. Al 4' Schlegel si mette in mostra operando un "big save" sul diagonale a botta sicura di Bristedt. Al 6' il Davos si presenta ancora dalle parti dell'estremo difensore del Lugano con una traversa scheggiata da Sturny: i grigionesi sono in pressione. Al 15', con due contropiedi nel giro di un minuto, il Lugano fallisce il colpo del KO con Josephs prima e Zanetti poi. Al 17' il Davos può giostrare con l'uomo in più sul ghiaccio, ma la difesa del Lugano fa buona guardia. Ad 1'10 dalla fine il Davos toglie Gilles Senn per provare il tutto per tutto. Arriva l'ultima sirena della partita e il Lugano si porta a casa la terza vittoria consecutiva. 

I tag di questo articolo