«Un milione su Spotify non basta per una Ferrari»
Avrebbe potuto occupare tutto il concerto in live-streaming con i suoi successi, ma per la sessione Baloise Session @home Damian Lynn ha voluto realizzare qualcosa di speciale. Come ospite speciale porta sul set James Gruntz.
Redazione
<b>«Un milione su Spotify non basta per una Ferrari»</b>
Un cercatore di sensazioni che ha già trovato molto: «la mia musica nasce dall’intuito», spiega Damian Lynn. «Spesso non ho nulla in mente, ma se sono in forma raggiungo qualsiasi obiettivo.»

Volevi fare il maestro di scuola media, ma poi hai deciso di diventare una pop star. Come mai?
Dopo la scuola dell’obbligo non ero molto in chiaro sul mio futuro. Trovavo divertente insegnare ai bambini e trasmettere loro cose nuove. Così ho iniziato la formazione per diventare docente. Parallelamente però ho coltivato il mio progetto personale, che è diventato sempre più grande. Improvvisamente mi sono ritrovato a suonare al Gurtenfestival. Così nel 2014, dopo il Bachelor, mi sono detto: faccio una pausa e vedo dove mi porta la musica.

Ti sei pentito qualche volta di non aver fatto l’insegnante?
No. Quel che faccio mi permette di guadagnare abbastanza per vivere bene. È la cosa più bella che ci si possa immaginare. Naturalmente è una sfida. Essere indipendente non è sempre facile.

Come ora con la crisi legata al coronavirus?
Sono un dipendente di me stesso e nei primi mesi ho usufruito della disoccupazione parziale. Ho potuto richiedere diversi aiuti e sono molto contento di aver ricevuto dei contribuiti che mi hanno tenuto a galla.

Su Spotify hai raggiunto un milione di streaming. Ti comprerai presto una Ferrari?
No, non bastano di certo. Un milione di streaming corrisponde a circa 4000 franchi. Poi va dedotta una parte per i diversi partner e la casa discografica. Alla fine non rimane molto.

Presto compirai 30 anni, anche se non li dimostri. È difficile per te essere preso sul serio come musicista?
Certo, la gente che non mi conosce pensa che io abbia 22 anni e sia un novellino. Gli altri invece mi apprezzano.

Il 29 marzo ti esibirai al concerto in live streaming Baloise [email protected] Sei contento?
Eccome! Finalmente posso cantare dal vivo! Finalmente possono tornare a interagire, anche se virtualmente! Alla Baloise Session mi legano tanti bei ricordi: ho potuto partecipare al festival nel 2016 - indimenticabile! Il Live Streaming sarà fantastico! James Gruntz mi affiancherà con un paio di canzoni dal vivo!

LO STRAORDINARIO CONCERTO IN LIVE STREAMING BALOISE SESSION @HOME
Baloise Session è uno dei festival musicali più rinomati della Svizzera. Con il patrocinio dello sponsor di lunga data Basilese Assicurazioni, che sostiene la scena musicale svizzera all’insegna del motto «Baloise goes Music», in questo insolito periodo regala una volta al mese a fan e amanti della musica eventi musicali digitali: i concerti vengono trasmessi su www.facebook.com/BALOISESESSION e www.baloisesession.ch/@home, inoltre sono interattivi grazie a una chat.

Lunedì 29 marzo, alle 18.30 live online: il concerto in streaming di Damian Lynn da godersi da casa!

Iscriviti subito alla newsletter per sapere sempre cosa succede alla Baloise Session!
Maggiori informazioni «Baloise goes Music».

<b>«Un milione su Spotify non basta per una Ferrari»</b>