Infoazienda
Longines Csi Ascona, trent’anni di salti
Gudrun Patteet
Gudrun Patteet
10 mesi fa
Da giovedì 7 a domenica 10 settembre è di nuovo tempo di Longines Csi Ascona

Contenuto pubblicato su mandato del partner inserzionista, che ne assume la responsabilità redazionale.

Un anno fa, giorno più giorno meno, Bryan Balsiger viveva la sua giornata bestiale. Piazzando una doppietta che resterà negli annali della kermesse asconese. In un’assolata domenica di settembre, il neocastellano, in sella a Chelsea Z, vinceva prima la finale dei Campionati svizzeri di salto, e qualche ora più tardi, stavolta cavalcando Dubai du Bois Pinchet, sbancava pure il concorso più prestigioso: il Gran Premio quattro stelle regalando così alla Svizzera un successo che mancava da dodici anni (l’ultimo a centrare l’impresa era stato Theo Muff).

Dodici mesi dopo ci risiamo: sul terreno dell’ex aerodromo è di nuovo tempo di Longines Csi Ascona: dal giovedì 7 e fino a domenica 10 settembre in quest’arena si sfideranno alcuni tra le migliori amazzoni e i migliori cavalieri del panorama internazionale, con gli svizzeri – presenti in forma massiccia visto che anche quest’anno ad Ascona ci si batterà per il titolo nazionale, con la finale stavolta anticipata già al sabato, terza giornata di gare, per rendere ancora più spettacolare il programma – desiderosi di mettersi in luce.

Quella di quest’anno sarà però un’edizione particolare sotto tutti i punti di vista. Anzitutto perché sarà la trentesima ‘puntata’ della kermesse ippica, ragion per cui, per degnamente sottolineare la ricorrenza, gli organizzatori hanno allestito un ricco programma di contorno alle gare, che non mancherà di prolungare la festa a bordo campo anche al termine delle gare.

Secondariamente, speciale, l’edizione 2023 le Longines Csi Ascona lo sarà perché sarà la prima senza Manuela Bacchi-Pini, ‘fondatrice’ della manifestazione scomparsa lo scorso autunno: questa trentesima edizione è stata pensata e allestita anche per essere il giusto tributo alla sua memoria.

Dal profilo sportivo, come sempre ad Ascona si potrà ammirare un cast di prima scelta, accuratamente selezionato dall’abile direttore tecnico Rogier Van Iersel: come in passato, anche quest’anno è riuscito ad assicurarsi la partecipazione di diversi ‘big’, cosa che dovrebbe garantire una quattro-giorni di salti da vivere tutta con il fiato trattenuto fino all’ultimo ostacolo.

Il trentesimo Longines Csi Ascona sarà tutto un crescendo di emozioni, che toccheranno il loro apice nel pomeriggio di domenica, quando a calcare la passerella saranno i migliori per contendersi l’ambito Gran Premio finale, che farà calare il sipario su questa edizione giubilare.

Come tradizione vuole, anche quest’anno gli organizzatori hanno dedicato particolare attenzione pure al programma di contorno, con una serie di intrattenimenti davvero spettacolari. Come l’esibizione curata dalla Falconeria che proporrà un singolare numero con rapaci e cavalli assieme. Ci sarà anche tanta musica, con le serate animate dalla band Vasco Jam, dalla Dj Tanja La Croix oppure ancora dal delicato suono dei corni delle Alpi. A rotazione, nella tenda VIP ogni giorno ci saranno affiancati dal Catering by Seven, diversi Chef stellati che delizieranno gli ospiti con le loro specialità.

Insomma, chi più ne ha, più ne metta. Il tutto per ribadire il particolare carattere familiare che fin dalla sua prima edizione ha caratterizzato il Longines Csi Ascona.

Visitate il sito: www.csi-ascona.ch per gli aggiornamenti in tempo reale...