JazzAscona 2022: una rinascita all’insegna della gratuità e del gemellaggio con New Orleans
Il 2022 si annuncia come l’anno della rinascita per JazzAscona, che tornerà dal 23 giugno al 2 luglio con una 38esima edizione che sarà totalmente gratuita e si svolgerà sotto il segno dell’importante accordo di gemellaggio siglato lo scorso settembre dalle autorità di Ascona e New Orleans.
Redazione
JazzAscona 2022: una rinascita all’insegna della gratuità e del gemellaggio con New Orleans
JazzAscona 2022: una rinascita all’insegna della gratuità e del gemellaggio con New Orleans
JazzAscona 2022: una rinascita all’insegna della gratuità e del gemellaggio con New Orleans

È oramai quasi impossibile pensare ad Ascona senza il suo festival jazz e senza il prezioso legame che attraverso la musica si è annodato con New Orleans dal 1985 in poi. Un legame ufficializzato lo scorso autunno con il gemellaggio fra le due città, che porterà Ascona e New Orleans a collaborare sempre di più in vari ambiti, da quello culturale a quello turistico.

Il primo risultato di questo accordo è l’imminente 38esima “Sister Cities Edition” di JazzAscona che porterà sulle rive del lago Maggiore una folta delegazione da New Orleans comprendente anche le massime autorità politiche cittadine, con alla testa la sindaca LaToya Cantrell.

In totale sono attesi dalla Louisiana una sessantina di musicisti. Fra questi, la nuova regina della soul music Erica Falls, il cantante, fisarmonicista ed erede della grande tradizione cajun Sean Ardoin, uno dei gruppi più significativi nell’ambito della cultura dei Mardi Gras Indians, quello di Bo Dollis Jr. & The Wild Magnolias, e l’acclamata New Orleans Jazz Orchestra, che terrà un tributo ad Aretha Franklin il 25 giugno e un concerto con una delle più grandi cantanti jazz del mondo, l’iconica Dee Dee Bridgewater il 2 luglio. La formazione fungerà da colonna portante del festival: i suoi musicisti suoneranno di sera in sera su palchi diversi in una quindicina di “Sister Cities Bands”, affiancando, in combinazioni sempre nuove e sorprendenti, musicisti europei e svizzeri e anche ticinesi.

Oltre alle irrinunciabili jam session notturne, l’animazione sarà garantita anche da una serie di workshop, aperti a tutti, dedicati a vari aspetti del jazz e a specifici temi della cultura di New Orleans, dal ballo nelle Second Line alle lezioni di burlesque impartite da Trixie Minx, ballerina che già in passato aveva conquistato il cuore di Ascona.

“Diverso, più aperto stilisticamente, ma anche fedele alla sua storia”, JazzAscona 2022 proporrà oltre 350 appuntamenti in 10 giorni, dando voce e fiato a una varietà di band spazieranno dal jazz tradizionale allo swing, dal blues al soul al folk. Fra i grandi appuntamenti possiamo citare quelli con la pupilla di Prince e regina del funk Ida Nielsen (2 luglio), il popolarissimo gruppo di bluegrass canadese The Dead South (27.6) o l’omaggio a Joe Zawinul con la partecipazione della Bundesjazzorchester e il gruppo del tastierista Scott Kinsey, protégé di Zawinul (28.6).

Rispetto alle edizioni passate JazzAscona non si limiterà più a occupare principalmente il lungolago di Ascona, ma si estenderà a tutto il Borgo, andando a coinvolgere maggiormente, con musica di strada e piccoli concerti acustici e semi acustici, l’insieme del pittoresco nucleo storico di Ascona. Altra novità di rilievo, tutti i concerti del festival saranno totalmente gratuiti.

  • 1