Arzo, salta il Festival di narrazione
La rassegna decide di rimandare all’anno prossimo: “Il Festival è un evento di comunità”
di fsu
Arzo, salta il Festival di narrazione
Foto CdT/Fiorenzo Maffi

La ventunesima edizione del Festival Internazionale di narrazione di Arzo, quest’anno, non avrà luogo. È questa la decisione che il comitato artistico del festival ha, da poco, reso nota. Anche quest’anno, l’edizione si sarebbe dovuta svolgere l’ultima settimana di agosto e tutto, o quasi, fino a qualche mese fa, sembrava pronto.

Ma, oggi, organizzare la manifestazione significherebbe rinunciare ad una delle sue componenti essenziali. «Il Festival di Arzo è un evento culturale di comunità, che abita un territorio in una modalità di prossimità e vicinanza, dove l’incontro tra artisti, spettatori e organizzatori avviene non solo tra le vie, i giardini e la piazza del paese, ma anche, e soprattutto, nei cortili, spazi privati degli abitanti che vengono aperti a tutti», spiegano gli organizzatori.

“L’operazione, inoltre, risulterebbe difficilmente sostenibile anche da un punto di vista organizzativo ed economico: il rispetto delle norme di distanziamento fisico e di tracciamento imporrebbe infatti un’organizzazione eccessivamente onerosa per gli allestimenti degli spazi destinati agli spettacoli, per l’accoglienza di artisti, tecnici e personale organizzativo e per la gestione del pubblico”, si legge ancora nel comunicato. Tutto, quindi, è rinviato al prossimo anno.

  • 1