Vaccino, in Brasile partono i test sugli esseri umani
Saranno somministrate 3000 dosi a volontari che operano nei settori più a rischio
di Keystone-ATS
Vaccino, in Brasile partono i test sugli esseri umani

Il Brasile ha iniziato a sperimentare sugli esseri umani il vaccino anti-coronavirus messo a punto dall’Università di Oxford: lo riporta la CNN.

I test vengono effettuati nelle città di San Paolo e Rio de Janeiro, i cui stati restano gli epicentri del virus. Saranno somministrate 3000 dosi in tutto a volontari di età compresa tra 18 e 55 anni che operano nei settori più a rischio. Tra loro vi sono quindi medici, infermieri e autisti di autoambulanze.

L’agenzia brasiliana per la salute (Anvisa) aveva autorizzato nelle scorse settimane il gigante farmaceutico AstraZeneca a condurre i test. Secondo l’Università federale di Sao Paulo lo studio del vaccino potrebbe durare fino a un anno.

Intanto il Brasile ha registrato 46’860 nuovi casi di coronavirus e 990 ulteriori decessi nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la CNN. I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 1’274’974 e quello dei morti a quota 55’961. Lo Stato di San Paolo resta l’epicentro del virus con 258’508 casi e 13’966 morti, seguito dallo Stato di Rio de Janeiro (108’497 casi e 9587 decessi).

E proprio il governo di San Paolo ieri ha annunciato l’imminente riapertura di bar, ristoranti e saloni di bellezza a partire da lunedì prossimo. Il sindaco della capitale, Bruno Covas, ha però ricevuto una raccomandazione dal comitato scientifico locale che gli ha suggerito di attendere fino al venerdì della prossima settimana per valutare la ripresa delle attività a partire dal 6 luglio.

L’allentamento delle misure meno restrittive si verifica nella settimana in cui la città di San Paolo ha registrato un record di 19’000 nuovi casi quotidiani, mercoledì scorso. Giovedì, invece, lo Stato più popoloso e ricco del Brasile ha superato la Spagna per numero di contagiati da Covid-19. Intanto, il governatore Joao Doria ha esteso fino al 14 luglio la misura del distanziamento sociale nello Stato.

  • 1