Usa, nuovo record di decessi per overdose
Sono oltre 96mila i morti nell’arco di un anno, il 29,6% in più rispetto all’anno precedente. La causa principale è l’abuso di oppiacei
di Keystone-ATS
Usa, nuovo record di decessi per overdose
Immagini Shutterstock

Nuovo record di morti per overdose da sostanze stupefacenti negli Stati Uniti con oltre 96mila decessi tra l’aprile del 2020 e lo scorso marzo: è quanto emerge dai dati diffusi ieri dal Centro nazionale per le statistiche sanitarie. Secondo i dati ufficiali preliminari, riporta la Cnn, in questi 12 mesi gli Usa hanno registrato 96.779 vittime della droga, pari a un aumento del 29,6% rispetto ai 12 mesi precedenti.

Lo Stato del Vermont ha segnato l’incremento più alto (+85,1%), mentre negli Stati di New Hampshire, New Jersey e South Dakota i morti per overdose sono diminuiti. Gli oppioidi hanno provocato il maggior numero di morti, seguiti dagli oppioidi sintetici escluso il metadone. Quest’ultimo ha provocato il più basso numero di decessi.

  • 1