Estero
Ucraina, almeno 339 bambini uccisi dall’inizio della guerra
2 mesi fa

Il bilancio dei bambini uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa è salito a 339: lo ha reso noto l’ufficio del procuratore generale del Paese. I minori feriti sono almeno 611. Frattanto, la Russia avrebbe lanciato sei missili nell’oblast di Leopoli dal Mar Nero stando a quanto annunciato dal governatore Maksym Kozytskyi. Due dei missili sono stati abbattuti, ha detto, mentre gli altri quattro hanno colpito le infrastrutture militari nel distretto di Yavoriv, ferendo quattro persone.

Secondo dati forniti da Kiev, sarebbero circa 34’700 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l’esercito ucraino indica che si registrano anche 217 caccia, 184 elicotteri e 626 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1’511 carri armati russi, 764 pezzi di artiglieria, 3’645 veicoli blindati per il trasporto delle truppe e 14 navi.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata