Turista inglese sequestrato liberato dai Carabinieri
L’allarme era stato lanciato dallo stesso 25enne, che aveva richiesto aiuto alla famiglia con un messaggio in codice
di Keystone-ATS
Turista inglese sequestrato liberato dai Carabinieri
Immagine Shutterstock

Un blitz dei carabinieri ha liberato ieri pomeriggio un 25enne inglese, sequestrato da circa 8 giorni in un appartamento a Monte San Giusto (Macerata). Arrestate quattro persone, tre uomini e una donna, dei quali due stranieri (in regola sul territorio italiano) e due italiani, tutti residenti nella regione.

Riscatto di 7’000 euro
Molti gli aspetti ancora da chiarire: il giovane era in vacanza in Italia da mesi e per lui sarebbe stato chiesto un riscatto di soli 7’000 euro. È stata un’operazione lampo, durata meno 36 ore, avviata dai carabinieri del raggruppamento operativo speciale (Ros), su input della National Crime Agency (Nca) britannica.

Trovato in manette e scalzo davanti ai suoi aguzzini
Il giovane è stato trovato ammanettato e scalzo, chiuso in una stanza dell’appartamento e controllato a vista dai quattro poi arrestati. Sequestro di persona a scopo di estorsione è il reato ipotizzato a loro carico.

I particolari dell’operazione sono stati resi noti dal comandante provinciale dei carabinieri di Macerata, colonnello Nicola Candido, dal comandante del Ros di Ancona Francesco D’Ecclesiis e dal tenente colonnello Massimiliano Mengasini, comandante del Reparto operativo.

Aiuto con messaggio in codice
Il giovane è riuscito a chiedere aiuto durante una telefonata ai familiari in Gran Bretagna per la richiesta del denaro, durante la quale ha spiegato, in codice, di essere trattenuto contro la sua volontà. I familiari si sono rivolti a quel punto alla National Crime Agency, che ha attivato la collaborazione internazionale con i militari del Ros.

Il 25enne è ora in una situazione protetta: sta bene fisicamente, ma è molto provato psicologicamente. Il tipo di reato è di competenza della Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Ancona: al momento sta procedendo per delega la pubblico ministero Stefania Ciccioli della Procura di Macerata. La convalida degli arresti è attesa tra oggi e domani.

  • 1