Polonia
Triplice infanticidio dopo sospetto doppio incesto
© Polizia nazionale polacca
© Polizia nazionale polacca
Keystone-ats
8 mesi fa
I corpi di tre neonati sono stati trovati nella cantina di una fatiscente villetta. Scattate le manette per una 20enne e suo padre.

I corpicini di tre neonati sono stati rinvenuti dalla polizia nella cantina di una fatiscente villetta in Pomerania, un voivodato della Polonia, e una donna di 20 anni è stata arrestata assieme a suo padre, di 54. Lo riporta il sito del settimanale tedesco Der Spiegel citando la Procura di Danzica.

Indagati per incesto e infanticidi

La giovane è indagata per incesto e due uccisioni di neonati mentre l'uomo per due incesti e tre infanticidi. Inoltre è sospettato di aver avuto una relazione incestuosa anche con un'altra figlia. Secondo i media polacchi, uno dei neonati trovati morti proveniva da questa relazione.

"Erano sepolti in cantina"

Già venerdì sera, la polizia del villaggio di Czerniki, a sud-ovest di Danzica, aveva inizialmente trovato due neonati deceduti. "Erano sepolti in cantina. Non c'era il pavimento, ma argilla compattata (...). I corpi erano in vari stadi di decomposizione", ha dichiarato un portavoce della Procura. Ieri mattina gli investigatori hanno trovato il terzo neonato morto e la polizia era ancora sul posto in serata alla ricerca di eventuali altri corpi di neonati.