Summit sui vaccini, raccolti 8,8 miliardi
L’alleanza Gavi ha raccolto più dei fondi previsti per le vaccinazioni nel mondo, per la Svizzera era presente Simonetta Sommaruga
Redazione
Summit sui vaccini, raccolti 8,8 miliardi
Foto Shutterstock

Obiettivo raggiunto e superato. Il summit globale promosso dal Regno Unito a favore della Alleanza Gavi sui vaccini ha raccolto altri 8,8 miliardi di dollari, contro i 7,4 programmati, per le vaccinazioni nel mondo. Dalla somma verranno stanziati 2 miliardi destinati alla ricerca e alla produzione di un vaccino contro il coronavirus, come ha spiegato Boris Johnson in chiusura di un incontro svoltosi oggi in forma virtuale e a cui hanno partecipato 50 Paesi, organismi internazionali e donatori privati, primo fra tutti Bill Gates. “Come già accade con la Nato, per usare una similitudine, abbiamo bisogno di una nuova alleanza, non militare ma umanitaria”, ha detto Johnson nel suo discorso conclusivo. “Uno spirito condiviso”, ha insistito il premier britannico, guarito poche settimane fa dal coronavirus, evocando la necessità di “una collaborazione globale per combattere il nemico invisibile. Nei prossimi anni sarà fondamentale soprattutto la condivisione dei dati per garantirci una capacità globale di risposta alle future emergenze sanitarie”. La Svizzera è stata rappresentata dalla presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga.

Tra i principali sostenitori dell’Alleanza anche la Bill and Melinda Gates Foundation, che nei prossimi cinque anni s’è impegnata a sostenere il programma Gavi di vaccinazioni e immunizzazioni con 1,6 miliardi di dollari, secondo contributore dopo il governo di Londra. “Per sconfiggere la pandemia di Covid-19, il mondo ha bisogno di qualcosa di più che una svolta scientifica, serve una svolta di generosità ed è quello a cui abbiamo assistito oggi - ha dichiarato soddisfatto Bill Gates -. Grazie ai leader, del settore pubblico e privato, che si sono mobilitati insieme

  • 1