Scandalo emissioni: la Daimler patteggia per 1,5 mld negli USA
Questa la cifra che il colosso dovrà versare per la falsificazione dei dati sulle emissioni di Co2
di Keystone-ATS
Scandalo emissioni: la Daimler patteggia per 1,5 mld negli USA
Foto Shutterstock

Daimler, proprietaria tra le altre di Mercedes-Benz, patteggia negli Stati Uniti la disputa sulle emissioni delle sue auto diesel. Un patteggiamento da 1,5 miliardi di dollari per risolvere le accuse di aver ingannato sulle emissioni delle vetture tramite un dispositivo che consentiva di aggirare i limiti per le emissioni diesel.

“Quando una casa automobilistica finisce con il pagare 1,5 miliardi di dollari, prevediamo questo abbia un effetto deterrente anche su altri costruttori”, affermano le autorità americane, mettendo in evidenza che l’accordo raggiunto con Daimler riguarda i sistemi di controllo delle emissioni su circa 250.000 vetture.

Sistemi che, è l’accusa delle autorità, misuravano le emissioni in un modo durante i test, e in un altro quando i consumatori erano al volante.

  • 1