Pretesto per invadere Ucraina? “Non è vero”
La Russia rispedisce al mittente le accuse americane di adottare la strategia della “false flag”
di daco
Pretesto per invadere Ucraina? “Non è vero”
Immagine Twitter

La “false flag” russa per creare un pretesto per invadere l’Ucraina? “Infondata”. Tocca all’Ambasciata di Russia a Washington rispondere alle accuse provenienti dall’amministrazione e dalla diplomazia americana. “Ancora una volta, siamo costretti a dichiarare: le continue accuse nei nostri confronti negli Stati Uniti (sia a livello ufficiale sia nei media) sono infondate e non hanno nessuna conferma”, scrive la sede diplomatica in una dichiarazione.

Pretesto
Per gli Stati Uniti, Mosca starebbe utilizzando delle forze speciali per istituire degli atti di sabotaggio delle fazioni pro-russe in Ucraina e fare ricadere la colpa sulla controparte, così da avere un pretesto per invadere l’ex repubblica sovietica. La tattica è definita “false flag” e, secondo fonti Usa, sarebbe già stata usata prima dell’invasione della Crimea nel 2014.

“Contro la guerra”
La Russia ha rigettato questa analisi, denunciando il clima di “sensazionalismo” negli Usa intorno alle relazioni con la Russia. “La Russia è contro la guerra”, conclude l’Ambasciata russa negli Stati Uniti. “Sosteniamo la ricerca di una soluzione diplomatica per ogni problema internazionale”.

  • 1