Polizia russa sgombera incontro politico in piazza
Durante l’evento, rappresentanti del Partito comunista avevano denunciato il recente voto per la Duma, svoltosi anche elettronicamente
di Keystone-ATS/daco
Polizia russa sgombera incontro politico in piazza
Frame video Twitter

Il deputato della Duma Valery Rashkin, organizzatore del raduno del Partito comunista a Mosca, è stato costretto dalla polizia a lasciare piazza Pushkin, dove era in corso l’incontro con gli elettori. Rashkin ha l’immunità parlamentare. Il deputato è stato scortato dagli agenti via dalla piazza, riporta il canale Telegram Sota.

“Voto digitale minaccia alla sicurezza nazionale”
Nel corso dell’incontro con gli elettori a piazza Pushkin, Denis Parfyonov, deputato uscente del Partito comunista e segretario della sezione di Mosca, ha detto che “il voto digitale è una minaccia alla sicurezza nazionale. Davanti ai nostri occhi, l’élite borghese al potere in Russia sta commettendo una grave violazione della legalità e dei diritti del popolo”. Lo scorso fine settimana si sono tenute in Russia le elezioni della Duma, il parlamento nazionale. Il voto si è svolto anche in modalità elettronica. Secondo i dati ufficiali, il Partito comunista ha raggiunto il 18,3% dei voti, secondo raggruppamento dietro al partito del presidente Putin Russia Unita, che ha toccato quota 49,8%. Nelle elezioni del 2016, i due partiti avevano totalizzato rispettivamente il 13,3% e il 54,2%.

Arrestato politico di sinistra per pubblicità al raduno
Intanto, il tribunale distrettuale Simonovsky di Mosca ha arrestato per 10 giorni il coordinatore del Fronte della Sinistra, Serghei Udaltsov, a causa della pubblicazione di un post in cui pubblicizzava il raduno del Partito comunista. Nel 2014 Udaltsov è stato condannato a 4 anni e mezzo di prigione per i disordini di massa dell’autunno 2012. Nel 2017, ha lasciato la colonia penale dopo aver scontato l’intera pena.

Sito internet oscurato
Inizialmente il Partito aveva previsto di tenere una manifestazione contro i risultati delle elezioni, ma dopo la decisione del Roskomnadzor (la polizia russa delle comunicazioni) di bloccare il sito web del partito, l’evento è stato definito “incontro con i deputati” (e perciò non avrebbe bisogno di autorizzazioni da parte delle autorità).

  • 1