Africa
Mozambico, almeno 96 persone morte in un naufragio di un traghetto
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
3 mesi fa
Il peschereccio riconvertito, che trasportava circa 130 persone, ha avuto problemi mentre cercava di raggiungere un'isola al largo della provincia di Nampula.

Circa 96 persone sono morte quando un traghetto di fortuna sovraffollato è affondato al largo della costa settentrionale del Mozambico. Lo hanno reso noto le autorità locali. Il bilancio iniziale parlava di 90 morti ma "altri cinque (corpi) sono stati trovati nelle ultime ore, quindi parliamo di 96 morti", ha detto Silverio Nauaito, amministratore della piccola isola al largo della provincia settentrionale di Nampula, dove è avvenuta la tragedia. Il peschereccio riconvertito, che trasportava circa 130 persone, ha avuto problemi mentre cercava di raggiungere un'isola al largo della provincia di Nampula. "Poiché l'imbarcazione era sovraffollata e inadatta a trasportare passeggeri, ha finito per affondare", ha dichiarato il segretario di Stato di Nampula, Jaime Neto. Erano in fuga per paura di una epidemia di colera in corso in Mozambico.

Si cercano dispersi

I soccorritori hanno trovato cinque sopravvissuti e ne stanno cercando altri, ma le condizioni del mare rendono difficile l'operazione di soccorso. La maggior parte dei passeggeri stava cercando di fuggire dalla terraferma a causa del panico causato dalla disinformazione sul colera, ha detto il segretario di stato Neto. Il Paese dell'Africa meridionale, uno dei più poveri al mondo, ha registrato quasi 15'000 casi di malattia trasmessa dall'acqua e 32 decessi da ottobre, secondo i dati del governo. Nampula è la regione più colpita, con un terzo di tutti i casi. Un team investigativo è al lavoro per scoprire le cause del naufragio.