Estero
Missili cinesi lanciati in territorio giapponese e taiwanese
Immagine Shutterstock
Immagine Shutterstock
7 giorni fa
Cinque missili sono finiti nella zona economica esclusiva giapponese, altri 11 nelle acque intorno a Taiwan

Cinque missili balistici lanciati dalla Cina durante le maxi manovre militari intorno a Taiwan sono finiti nella zona economica esclusiva del Giappone e quattro di questi “avrebbero sorvolato l’isola principale di Taiwan”. Lo riferisce il ministero della Difesa giapponese, fornendo anche mappe e coordinate di traiettoria.

Protesta diplomatica
Il ministro della Difesa Nobuo Kishi ha precisato che si è trattato del primo episodio del genere. “Questa è una questione grave che riguarda la sicurezza nazionale del nostro Paese e la sicurezza delle persone”, ha affermato Kishi, nel resoconto della Kyodo. Il governo giapponese ha anche presentato una protesta diplomatica al governo cinese.

11 missili balistici Dongfeng attorno a Taiwan
Sempre oggi, la Cina ha lanciato anche 11 missili balistici Dongfeng (DF) nelle acque intorno a Taiwan, nell’ambito delle esercitazioni militari iniziate oggi in risposta alla visita sull’isola della speaker della Camera americana Nancy Pelosi. Lo riferisce il ministero della Difesa di Taiwan, citato dall’agenzia ufficiale Central News Agency, precisando che i lanci sono avvenuti in diversi momenti. L’esercito di Taipei “ha colto immediatamente le dinamiche di lancio, attivato i relativi sistemi di Difesa e rafforzato la prontezza al combattimento”.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata