Estero
La terra trema a Taiwan, il bilancio provvisorio è di 9 morti e oltre 700 feriti
screenshot video
screenshot video
Keystone-ats
9 giorni fa
Settantasette persone di trovano ancora sotto le macerie. Il terremoto è stato definito "come il più forte degli ultimi 25 anni" dal direttore del centro sismologico di Taipei.

Un terremoto di magnitudo 7.4, il più forte degli ultimi 25 anni, è stato registrato oggi a Taiwan: lo riporta l'Istituto geofisico statunitense Usgs. Il sisma è stato localizzato a 18 km a sud-est di Hualien City, a circa 155 km a sud della capitale Taipei, ad una profondità di 34,8 km. Secondo l'ultimo aggiornamento diffuso dal Central Disaster Response Center delle 16,30 locali (10.30 in Svizzera), le vittime del terremoto sono salite a quota nove, mentre i feriti si sono portati a 821 e le persone intrappolate tra le macerie sono stimate adesso a quota 127. I danni più pesanti sono quelli nella contea di Hualien, l'epicentro della scossa di magnitudo 7.4. Tutte le contee e le città di Taiwan hanno inviato squadre di ricerca speciali a Hualien per i soccorsi. L'allerta tsunami fatta scattare immediatamente dopo il sisma a Taiwan, nel sud del Giappone e nelle Filippine è stata revocata.

97 edifici danneggiati

Secondo la National Fire Agency (NFA), le potenti scosse hanno danneggiato 97 edifici in tutta l'isola, riferisce la Cnn. Secondo le autorità locali, circa la metà dei palazzi danneggiati si trova nella contea di Hualien, vicino all'epicentro del terremoto. Quattro edifici nella contea sono parzialmente crollati, ha detto il magistrato della contea di Hualien Hsu Chen-wei in una conferenza stampa. I residenti di tre edifici sono stati evacuati in sicurezza, mentre le operazioni di ricerca e salvataggio continuano nell'edificio Uranus di nove piani, che pende a destra dopo il crollo del piano terra, ha detto Hsu. Secondo i media locali, l'ultima vittima è una donna estratta da uno degli edifici collassati a Hualien dopo un intervento definito "ad alto rischio". Inoltre a causa del forte sisma che ha colpito l'isola più di 87'000 persone sono attualmente senza elettricità, ha reso noto l'operatore elettrico di Taiwan, Taipower, come riporta il Guardian.

Sisma di magnitudo 7.4

Il sisma è "il più forte degli ultimi 25 anni", ha affermato il direttore del Centro sismologico di Taipei, Wu Chien-fu."Il terremoto è vicino alla terraferma ed è poco profondo. È stato avvertito in tutta Taiwan e nelle isole al largo... è il più forte degli ultimi 25 anni dal terremoto (del 1999)", ha detto Wu Chien-fu riferendosi a un sisma del settembre 1999 di magnitudo 7.6 che uccise 2'400 persone. Dopo la prima scossa di terremoto di magnitudo 7.4 ci sono state 58 scosse di assestamento, nove delle quali misurate tra magnitudo 5 e 6. Altre due hanno superato la magnitudo 6 secondo i dati del Centro sismologico Cwa, riporta Il Taipei Times. Il terremoto di questa mattina è stato avvertito in tutta Taiwan, poiché il sisma è stato poco profondo, ha spiegato il direttore del Cwa Wu Chien-fu.

Frana sull'autostrada Suhua, crollato un ponte

Le riprese aeree del terremoto a Hualien a Taiwan mostrano un'enorme frana sul pendio di Chongde dell'autostrada Suhua, un'ampia zona è crollata: il ministro dei Trasporti Wang Guocai ha dichiarato che l'intero ponte Qingshui sul lato nord del tunnel di Daqingshui è caduto. Lo riferiscono i media taiwanesi.

Cina: "Disposti a fornire assistenza"

La Cina è "molto preoccupata ed esprime le sincere condoglianze ai connazionali di Taiwan colpiti dal disastro" del violento terremoto di magnitudo 7.4 registrato questa mattina sulla costa orientale dell'isola. È quanto afferma una portavoce dell'Ufficio per gli affari di Taiwan del governo centrale, precisando che "presteremo molta attenzione al disastro e alle situazioni successive e saremo disposti a fornire assistenza in caso di catastrofe. La Cina continentale sta prestando molta attenzione al terremoto registrato nella regione di Taiwan e allo sviluppo del disastro, ed è disposta a fornire assistenza in caso di catastrofe", ha affermato Zhu Fenglian, portavoce dell'Ufficio per gli affari di Taiwan del governo centrale cinese. Pechino "è molto preoccupata per la situazione ed esprime sincera solidarietà ai connazionali di Taiwan colpiti dal disastro", ha aggiunto la portavoce.

Scossa avvertita nel Fujian e a Shanghai

Il violento terremoto di magnitudo 7.4 registrato questa mattina sulla costa orientale di Taiwan è stato segnalato in modo chiaro anche in Cina, fino a Shanghai. Secondo i media statali, la provincia del Fujian, quella dall'altra parte dello Stretto di Taiwan, è stata particolarmente interessata: la scossa, infatti, è stata avvertita anche a Fuzhou, Xiamen, Quanzhou e Ningde.

La presidente Tsai ringrazia per il sostegno

La risposta al disastro del violento terremoto di questa mattina e delle successive scosse di assestamento "è in corso. Sono profondamente grata per i messaggi di sostegno che abbiamo ricevuto da tutto il mondo e per i nostri primi soccorritori per il loro lavoro a tutela della vita delle salvavita". Lo scrive su X (ex Twitter) la presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen. "Il mio cuore è con tutti coloro che sono colpiti. Per favore, restate in contatto con i vostri cari e state al sicuro", aggiunge Tsai. Tra i messaggi ricevuti, quello del premier nipponico Fumio Kishida. "Vorrei esprimere la mia gratitudine al premier Kishida per le sue parole di simpatia. Ha portato calore nei cuori a Taiwan. Io stesso ho visto i giapponesi postare messaggi di sostegno sui social media e ho sentito ancora una volta l'amicizia tra Taiwan e il Giappone", scrive la presidente.