L’Austria prepara un giro di vite contro il virus
Si parte dall’accesso alle discoteche solo per i vaccinati per passare a più controlli ai confini e la reintroduzione dell’obbligo delle mascherine nei negozi
di Keystone-ATS
L’Austria prepara un giro di vite contro il virus
Foto Shutterstock

L’Austria prepara un giro di vite per frenare una nuova diffusione del coronavirus. Il pacchetto di misure proposto dal ministro alla Salute Wolfgang Mueckstein prevede, tra l’altro, il green pass solo dopo la seconda dose, l’accesso alle discoteche e ai locali notturni solo per i vaccinati.

Si torna anche a parlare di “più controlli ai confini” e nei ristoranti e di obbligo di tampone per chi rientra da zone a rischio. Vengono sospese le liberalizzazioni annunciate per il 22 luglio, come lo stop delle mascherine nei negozi. La variante Delta ormai è al 90% dei nuovi casi.

Dobbiamo reagire in fretta”, ha twittato il ministro Mueckstein dopo la riunione della task force anti-Covid, facendo presente che la variante Delta ormai rappresenta il 90% dei nuovi casi. “L’andamento - ha aggiunto - preoccupa e richiede attenzione”.

  • 1