L’Austria abolisce la vaccinazione obbligatoria
La legge, entrata in vigore a febbraio, è già stata abrogata. Già da marzo era stata sospesa
Redazione
L’Austria abolisce la vaccinazione obbligatoria
Immagine CdT/ Chiara Zocchetti

Il governo austriaco ha reso noto che annullerà la vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus, pochi mesi dopo una legge in tal senso. La misura - la prima nell’UE - è entrata in vigore all’inizio di febbraio e i primi controlli erano stati programmati per metà marzo, con multe fino a 3600 euro per coloro che rifiutavano di vaccinarsi.

Tuttavia la misura è stata sospesa a marzo prima che venissero effettuati eventuali controlli, con il governo che ha affermato che una misura di così vasta portata non poteva più essere giustificata dal pericolo rappresentato dal coronavirus. Il ministro della Salute Johannes Rauch ha dichiarato in una conferenza stampa che la misura ha causato profonde divisioni nel paese.

  • 1